Vino, Malavasi in festa per celebrare i primi dieci anni di Lugana

Grande festa, questo fine settimana, sul Garda, dove la cantina Malavasi di Pozzolengo ha festeggiato i primi dieci anni di vita con una tre giorni di celebrazioni

0
Cantina Malavasi, Daniele Malavasi in vigna, foto da ufficio stampa

Grande festa, questo fine settimana, sul lago di Garda, dove la cantina Malavasi ha festeggiato i primi dieci anni di vita con una tre giorni di celebrazioni dedicate a clienti e giornalisti al ristorante Aquariva di Rivoltella.

Era il 2009, quando Daniele Malavasi di Sermide – da sempre appassionato del mondo agricolo ove, nel fondo di famiglia, ha trascorso l’infanzia – decise di lanciare la sua nuova sfida nella terra del .

Il resto è lavoro sodo e continuo, alla continua ricerca di un prodotto finale “emozionante, equilibrato” e che sapesse farsi interprete di una viticoltura sostenibile. Concetti tradotti in vini come il San Giacomo, il Rosa del Lago, il Mulinero (una selezione di Petit Verdot 2015) e il Ciocapiàt. A completare il quadro c’è poi la cantina – collocata a Pozzolengo (località San Giacomo Sotto) – dove mamma Ames, custode attenta delle tradizioni di famiglia, intrattiene gli ospiti con assaggi e specialità culinarie della tradiione. Senza dimenticare i “progetti speciali” come quello che ha portato alla collaborazione con il regista Claudio Pelizzer, premiato in diverse parti del mondo per il suo Wine on Garda Lake.

“Umiltà, sacrificio e credere ostinatamente nel progetto da perseguire, sono stati il “sale” di questa azienda – spiega Daniele Malavasi – Siamo arrivati per ultimi ma abbiamo costruito un progetto avendo ben chiari lo stile dei vini che volevamo proporre grazie anche al qualificato supporto enologico offerto da Franco e Matteo Bernabei. Oggi – continua
Malavasi – ci siamo guadagnati sul campo il rispetto dei nostri colleghi produttori
dando prova di quanto sappiamo fare”.

Un lavoro premiato dai clienti – in Italia e all’estero -, visto che nel 2019 sono previsti quantitativi di venduto e fatturati “da record”, che quest’anno hanno già superato il milione. Tra le novità del 2020 una rinnovata cantina e uno Charmat a base Pinot Nero, mentre – spiega l’azienda – “è già in cantiere un Metodo Classico che intende valorizzare lo storico Tocai presente al vigneto Belvedere”.

CANTINA MALAVASI, LA GALLERIA FOTOGRAFICA

Questo slideshow richiede JavaScript.

LA SCHEDA DI CANTINA MALAVASI

Anno di nascita: 2009
Titolare: Daniele Malavasi
Vigneti: 10 ha di proprietà nei comuni di Desenzano e Pozzolengo
Varietà: Turbiana, Petit Verdot, “Tocai”, Viogner, Sauvignon, Pinot Nero
Produzione: 150.000 bott brandizzate + altri progetti specifici
Fatturato: 0,8 mln nel 2018, già oltre 1 mln. nel 2019
Mercati: 35% Italia 65% Estero Deu-Sui-Aut
Dipendenti/collaboratori: 10

Ultimo aggiornamento il 12 Dicembre 2019 23:15

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome