Donna senza vita nel canale: aperta un’inchiesta per omicidio

Dall'esame autoptico è emersa una ferita sul capo, che potrebbe essere la causa della morte della donna

0
Il nucleo investigazioni scientifiche dei Carabinieri
Il nucleo investigazioni scientifiche dei Carabinieri

L’ipotesi più accreditata pareva quella di un incidente, ma la vicenda del ritrovamento del corpo di una donna di 37 anni in un canale della centrale idroelettrica di Prevalle ora assume contorni diversi.

La procura di Brescia ha infatti aperto un’inchiesta per omicidio sulla morte di Jessica Mantovani, questo il nome della vittima. E c’è un indagato, una delle ultime persone ad averla vista viva.

Jessica viveva a Villanuova sul Clisi, ma era originaria di Gavardo. L’identificazione, a seguito del ritrovamento del corpo, non è stato semplice: la donna non aveva legami e viveva in una situazione di precarietà.

Dall’esame autoptico è emersa una ferita sul capo, che potrebbe essere la causa della morte della donna. Inizialmente si era pensato potesse esser deceduta per annegamento, ma nei polmoni non è stata rinvenuta acqua.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome