Rubarono una play station, la Cassazione conferma un anno di carcere

A lanciare l'allarme per il furto era stata una commessa del negozio, che non si era lasciata distrarre dal trucco usato dalle due ladre

0
videogiochi
videogiochi

A lanciare l’allarme per il furto era stata una commessa del negozio, che non si era lasciata distrarre dal trucco usato dalle due ladre.

Due donne, una di 45 anni e l’altra di 34, erano quasi riuscite a farla franca, uscendo da uno store di elettronica con una play station nascosta sotto l’impermeabile (mentre una faceva scattare l’allarme con un altro prodotto, la seconda usciva indisturbata dopo aver manomesso l’antitaccheggio della play station).

Al negozio – la notizia è riportata da Bresciaoggi – erano così giunti i e per le due sono scattate le manette.

Ora le ladre, che hanno precedenti per truffa e furto, dovranno scontare un anno di e pagare una sanzione di 200 euro. La Cassazione ha così confermato la condanna data in primo grado e che le due ladre avevano cercato di contestare.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome