Valcamonica, marocchino ai domiciliari per spaccio… spacciava da casa

In alcune tegole della mansarda sono state trovate 13 dosi di cocaaina, oltre a un bilancino di precisione e materiale utile al confezionamento

0

Era ai domiciliari per spaccio di droga, a Berzo Demo. Ed ora si trova in carcere per lo stesso reato. Protagonista della vicenda è un 43enne di origine marocchina con diversi precedenti, che si trovava agli arresti nella propria abitazione da ottobre dello scorso anno con il permesso di uscire di casa per tre ore al giorno. Ma i carabinieri di Cedegolo hanno continuato a tenerlo d’occhio, notando movimenti sospetti nelle sue uscite e un viavai continuo dalla sua abitazione. Da qui la decisione di far scattare il blitz con i cani antidroga: in alcune tegole della mansarda, venerdì – secondo quanto riferisce Bresciaoggi – sono state trovate 13 dosi di cocaina, oltre a un bilancino di precisione e materiale utile al confezionamento. Per lui, ovviamente, si sono aperte le porte del carcere.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome