Rovato, l’ex sindaco Manenti nei guai: avrebbe rifiutato l’alcol test dei carabinieri

L'attuale presidente del Consiglio comunale rovatese sarebbe stato denunciato, con il ritiro della patente e il sequestro dell'auto ai fini della confisca

0
L'ex sindaco di Rovato Roberto Manenti
L'ex sindaco di Rovato Roberto Manenti

L’interessato, interpellato da BsNews.it, preferisce non rilasciare dichiarazioni in attesa di confrontarsi con i suoi legali. Ma diversi siti locali hanno lanciato la notizia senza usare formule dubitative. E il presunto “addebito” sarebbe di un certo peso: l’ex sindaco di Rovato (e attuale presidente del Consiglio comunale) sarebbe stato denunciato dai carabinieri per essersi rifiutato di sottoporsi all’alcol test.

Il fatto, secondo quanto riportano oggi Chiari Week e altre fonti giornalistiche, sarebbe avvenuto la scorsa settimana. Manenti (57 anni) sarebbe stato fermato da una pattuglia della compagnia di Chiari e, di fronte alla richiesta dei militari, si sarebbe rifiutato di sottoporsi all’alcol test. Per questo l’ex sindaco sarebbe stato denunciato, con il ritiro della (rischia la sospensione fino a due anni) e il sequestro dell’auto ai fini della confisca.

Una vicenda, se confermata, grave per chi ricopre un ruolo delle istituzioni. Ma ora si attende la versione dell’interessato, che potrebbe essere ben diversa (ovviamente, come sempre, BsNews.it è pronta a ospitarla).

CHI E’ ROBERTO MANENTI

Manenti non è un nome nuovo alle cronache locali. Ex sindaco di Rovato dal 1993 al 2001, vinse al secondo mandato con il 52% dei voti quando la Lega aveva percentuali molto più basse. Durante il suo mandato diversi media nazionali parlarono di lui, in particolare per il suo essersi autoproclamato “sindaco sceriffo”, per i consigli comunali convocati in notturna (uno fu alle 3.37 di notte) e per l’ordinanza con cui aveva vietato ai non cattolici di avvicinarsi alle chiese. Ma fece anche molto scalpore la vicenda del suo presunto coinvolgimento nelle violenze di gruppo a una donna, finito poi in prescrizione (dopo 16 anni). Tornando alla politica, dopo l’uscita dl Carroccio, Manenti diede vita a diversi movimenti politici, per poi ripresentarsi con una civica alle ultime elezioni comunali (2015) conquistando oltre il 16% dei voti. Oggi è nel movimento Grande Nord e, in virtù dell’accordo con la Lega, è presidente del Consiglio comunale di Rovato.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome