Alfianello piange il 12enne Walid, morto dopo lo schianto con un furgone

La famiglia di Walid ha deciso di dare l'ultimo saluto al 12enne in Marocco

0
Brescia, elicottero eliambulanza elisoccorso - Ph FotoLive Ettore Ranzani
Brescia, elicottero eliambulanza elisoccorso - Ph FotoLive Ettore Ranzani

La comunità di Alfianello piange la scomparsa di Walid El Gargouh, ragazzo di 12 anni morto dopo due giorni di lotta all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Il 12enne, venerdì mattina, era in sella alla sua bicicletta con alcuni amici, approfittando del fatto che non ci fosse lezione a scuola a causa delle manifestazioni per il “friday for future”. Il gruppo di giovani si è quindi spostato dal centro abitato del paese verso via Europa percorrendo la pista ciclabile.

Ad un certo punto, però, Walid si sarebbe staccato dagli amici, entrando in strada: proprio in quel momento sopraggiungeva un furgone guidato da un 70enne. L’impatto è stato inevitabile: il furgone ha centrato in pieno il 12enne che, dopo aver picchiato contro il parabrezza, è caduto a terra.

Sul posto è arrivato , che ha trasferito il giovane in volo all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Walid è rimasto ricoverato nel reparto di rianimazione pediatrica per due giorni, fino al decesso avvenuto nella mattinata di domenica 29 settembre.

La bicicletta e il furgone sono stati sequestrati, la 70enne è invece indagata per omicidio stradale. La famiglia di Walid ha deciso di dare l’ultimo saluto al 12enne in Marocco.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome