Brescia, Cristina Maioli uccisa da una coltellata alla gola

1
Polizia scientifica

Secondo l’esame autoptico è stata una coltellata alla giugulare la causa della morte di Cristina Maioli, la donna di 62 anni, uccisa la settimana scorsa dal marito, Antonio Gozzini.

Quella alla gola non sarebbe però l’unica coltellata inferta: sul corpo della donna, aggredita nel sonno, sono infatti diverse le ferite rinvenute.

Il marito della donna, in carcere, ha detto ai magistrati di aver più volte controllato il cadavere durante la notte, ma di aver trascorso quelle ore normalmente. Solo il pomeriggio successivo Gozzini ha confessato ad una conoscente l’omicidio della moglie.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome