Il bar migliore d’Italia? I cocktail sono… made in Lumezzane

0
Il lumezzanese Benjamin Cavagna, foto da ufficio stampa

C’è anche un cittadino bresciano, tra coloro che animano uno dei 50 migliori del mondo. Si tratta di Fabio “Benjamin” Cavagna, che al galà annnuale dei World’s best 50 bars ha ottenuto il 44esimo posto assoluto – il primo tra gli italiani – con il locale “1930” di Milano, di cui è head bartender.

Cavagna, classe 1991, è un lumezzanese Doc: qui ha iniziato a coltivare la passione per i cocktail prima di trasferirsi a Milano per studiare filosofia e, successivamente, per trasformare la sua passione in un lavoro. Nel capoluogo lombardo, era il 2014, “Benjamin” ha incontrato Flavio Angiolillo e Marco Russo, titolari della catena di locali milanesi di successo che comprende il MaG café e, da sette anni, del 1930. Un locale in stile speakeasy, che si ispira ai bar segreti dell’epoca del proibizionismo americano e che è diventato un modello di successo anche grazie ai coktail… made in Lumezzane.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome