🔴 Truffa della benzina finita, malviventi ancora in azione a Brescia

3
Una delle auto sospettate di essere coinvolte nel raggiro a Brescia

I truffatori non conoscono crisi. Gli episodi di raggiro nel Bresciano sono sempre più frequenti e il copione è sempre lo stesso. La piaga principale sono i cosiddetti ladri di sogni che – con mille scuse diverse – suonano ai citofoni degli anziani per farsi consegnare denaro e derubarli. Poi c’è la cosiddetta truffa dello specchietto. Ma molto frequente è anche la truffa della benzina finita.

Negli ultimi giorni sono state frequenti le segnalazioni di quest’ultimo tipo di raggiro, che prevede un modus operandi molto semplice: il malvivente posteggia la vettura (spesso in luoghi precari) e ferma gli automobilisti chiedendo loro un aiuto per poter fare benzina.

Le scuse sono ogni volta differenti: dal lungo malato al lungo viaggio per tornare a casa. Ma l’elemento ricorrente è la richiesta di denaro. L’ultima segnalazione risale a venerdì sera, intorno alle 20.30, nelle vicinanze del casello di Brescia Ovest, dove un nostro lettore ha segnalato una Volvo V50 che agiva secondo “copione” (la foto è quella che alleghiamo all’articolo). Il lettore ha immediatamente avvisato i carabinieri. Ovviamente consigliamo a tutti di fare lo stesso.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome