🔴 Pinti-Inox compie 90 anni: da Sarezzo 40 milioni di posate alla conquista del mondo

0
Lo stabilimento Pinti-Inox di Sarezzo, foto da ufficio stampa

Pinti Inox, storica azienda di Sarezzo che produce posateria, ha raggiunto il traguardo dei 90 anni. Un compleanno festeggiato al ritmo di 40 milioni di posate prodotte ogni dodici mesi e con un fatturato di 27 milioni di euro.

«Per noi, così legati al territorio e alle persone che lavorano nei nostri stabilimenti, ogni giorno è una sfida che affrontiamo con passione e dedizione – racconta Silvia Pinti, HRM Human Resources Manager – La nostra non è una realtà “rumorosa” perché ci piace da sempre rimanere concreti, ma ciò non vuol dire che non siamo determinati e proiettati sul futuro. Pinti Inox è in casa di molte persone, ma innanzitutto è la casa di molte persone, e siamo tutti incredibilmente fieri di poter tagliare insieme il nastro dei novant’anni».
Dal 1929, anno di fondazione della prima officina Pinti nella «via del ferro» della Valtrompia, la storia dell’azienda si è spesso incrociata con quella del nostro Paese: dalla seconda guerra mondiale alla costruzione della nuova sede negli anni Sessanta, dalla visita del presidente Andreotti nei primi anni Settanta al 2019, anno in cui si festeggia il 90esimo compleanno dalla fondazione.

Quella della Pinti Inox SpA, holding formata dai brand Pintinox, Pinti1929, KnIndustrie e Schönhuber-Franchi, è una di quelle storie imprenditoriali di successo che rendono speciale l’Italia. Una grande entità industriale che produce posateria, pentolame e coltelleria di qualità, sia per il mercato Ho.Re.Ca che retail, esportando in tutto il mondo e lavorando con i più grandi player internazionali, dal colosso di Starbucks Europa a Gucci, da Alitalia, a Emirates Catering e molti altri.

L’azienda, guidata da Claudio (AD), Silvia (HRM Human Resources Manager) e Roberto (direttore tecnico), 4° generazione della famiglia Pinti, ha un fatturato in crescita, che nel 2018 si è attestato a circa 27 milioni di euro, di cui il 45% in Italia. Una realtà aziendale solida che ha sempre saputo re-inventarsi, evolversi e crescere. E che oggi guarda al futuro raccogliendo nuove sfide: in ambito tecnologico con l’investimento di 1 milione di euro per il progetto di industria 4.0; a livello ambientale, ampliando e consolidando la vocazione di un settore in cui si lavora un materiale riciclabile all’infinito come l’acciaio, con lo studio di progetti strategici per la sostenibilità.

PINTI INOX: I NUMERI

– 27 milioni di fatturato nel 2018
– 16 milioni in export, prevalentemente in Russia, Polonia, Spagna, Francia, Germania, Gran Bretagna, Medio Oriente, Paesi Baltici, Belgio, Olanda.
– 2 stabilimenti, uno produttivo in Italia, l’altro commerciale in Germania
– 15.000 mq per lo stabilimento produttivo a Sarezzo, in provincia di Brescia
– 119 dipendenti in totale
– 40 milioni di posate, con più di 85 modelli, prodotte annualmente, 100.000 pentole da ristorazione e 100.000 pezzi di accessori tavola

Pinti Inox_90 anni per immagini

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome