🔴 Sostegno ai curdi: Facebook oscura anche Radio Onda d’urto

0
Il megafono di Facebook

Facebook continua a colpire, censurando a sua discrezione i contenuti politcamente “scorretti”. Stavolta – dopo i quadri con figure nude e le organizzazioni dell’estrema destra – a finire nello stretto setaccio dell’azienda americana, sono stati numerose pagine che si erano esposte “troppo” in favore del popolo curdo. Tra cui quella dell’emittente antagonista bresciana Radio Onda d’urto, a cui ieri sera è arrivata la notifica del blocco.

“Facebook – scrive oggi Umberto Gobbi sul suo profilo – censura la pagina di Radio onda d’urto per gli articoli di informazione e approfondimento sulla Rivoluzione confederale in Siria del Nord e l’attacco militare turco. Condividete il comunicato congiunto e questo avviso per denunciare questo atto di intimidazione contro la libertà di espressione”. Mentre l’account ufficiale della festa dice: “Facebook accoglie le minacce turche e di Erdogan. Nascosta (sospesa) la pagina fb di Radio Onda d’Urto per avere fatto controinformazione su quanto sta accadendo in Rojava (Siria del Nord e dell’Est)”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome