🔴🔴🔴 Leno, inferno di fuoco al caseificio: un ustionato e diversi intossicati

2
Vigili del fuoco in azione per domare le fiamme
Incendio, foto generica

Grave incendio al caseificio Solat di Leno (in località Castelletto) lungo la strada provinciale 7. La dinamica di quanto accaduto non è ancora chiara: al momento l’unica certezza è che dal capannone si è levato un denso fumo nero, visibile anche a diversi chilometri di distanza, e che il bilancio di quanto accaduto è serio.

INCENDIO A LENO, IL BILANCIO DEGLI INTOSSICATI

Stando alle prime informazioni, infatti, ci sarebbero un ustionato e ben cinque operai intossicati, di età compresa tra i 19 e i 57 anni. Ma nessuno sarebbe in pericolo di vita e l’intervento è stato classificato di sanitari con il codice gillo.

+++ AGGIORNAMENTO FERITI DA AREU ORE 17: 2 codici gialli, 5 verdi di cui 2 hanno rifiutato l’ospedalizzazione. Paziente piú critico è rimasto ustionato al volto (ustioni di secondo grado) con inalazione di fumo e trauma per l’esplosione. Il secondo codice giallo e i verdi presentavano invece segni di inalazione fumo +++

Le fiamme sono divampate intorno alle 15. Immediato l’intervento di Vigili del fuoco, dei carabinieri e dei soccorritori, arrivati sul posto con tre ambulanze e due automediche.

CAUSE DA CHIARIRE, DANNI MILIONARI

Le cause del rogo verranno chiarite nei prossimi giorni, ma – secondo una prima ipotesi – a causare il rogo potrebbe essere stata l’esplosione di alcune tubature di gas. Nel frattempo la certezza è che i danni ammontano a diversi milioni di euro. Il caseificio Solat, infatti, produce 65mila forme di all’anno e ne stocca nei magazzini per la stagionatura molte di più.

Comments

comments

2 Commenti

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome