Finge di essere cittadino rumeno, ma è cinese: espulso

0

Lui – e i suoi documenti, poi risultati falsi – continuava a sostenere di essere romeno.

A tradirlo tratti somatici chiaramente asiatici.

Il caso di un cittadino che chiedeva la residenzaa Quinzano è finito davanti al maresciallo maggiore William Giansante che dopo aver analizzato i documenti dell’uomo lo ha interrogato, facendogli domande sulla sua presunta nazione di appartenenza.

Ed è qui che il finto romeno è caduto, rivelando la sua vera nazionalità.

Appurato che i documenti dell’uomo fossero falsi, si è potuto risalire alla sua identità: il 33enne è cinese e in passato aveva già tentato di utilizzare altri documenti falsi. Il suo permesso di soggiorno era stato negato.

Il gip ha convalidato l’arresto e condannato il 33enne su patteggiamento ad un anno di reclusione, pena sospesa ai fini dell’immediata espulsione disposta dalla .

 

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome