Centro sportivo San Bartolomeo: approvata la riqualificazione

0
centro sportivo San Bartolomeo
centro sportivo San Bartolomeo

È stato approvato il progetto di riqualificazione del centro sportivo San Bartolomeo. Il centro, di proprietà pubblica, si trova fra via Scuole, via Gabbiane, via Canovetti e via Salvadego. La superficie totale ha un’estensione di circa 16.500 metri quadrati e il costo complessivo previsto dell’intervento ammonta a 720mila euro.

L’area di intervento è interamente cintata e occupata dall’impianto sportivo San Bartolomeo attualmente in attività, costituito da una palazzina di due piani fuori terra. Il piano terra è occupato dagli spogliatoi con servizi e docce e locale infermeria, al primo piano si trova il bar con terrazza esterna e un ex locale pizzeria con cucina mentre al piano interrato sono collocati depositi, lavanderia, locale tecnico e una piccola sala danza.

È presente inoltre un edificio a un piano, adibito a magazzino e spogliatoi, sulla cui copertura sono presenti due gradoni utilizzati come tribuna, accessibili dalla terrazza del bar della palazzina A.

Vi sono infine tre campi da calcio, due dei quali in sabbia (per 11 e 7 giocatori) e uno in manto sintetico per la scuola calcio dei bambini.

Il progetto prevede la riqualificazione del fabbricato A attraverso interventi minimali di ripristino, la risoluzione dei problemi di infiltrazioni d’acqua e il rinnovamento dei servizi. È prevista, inoltre, la demolizione e la ricostruzione, con un piccolo ampliamento, del fabbricato B, l’adeguamento e il rifacimento del campo a sette in manto sintetico, il rifacimento di tutte le recinzioni e del verde perimetrale, la posa di nuovi cancelli, la realizzazione di nuovi pali per la messa a norma delle reti para-palloni, la messa in sicurezza delle aree dell’intero centro sportivo e il rifacimento del parcheggio.

Condizioni attuali della struttura

Gli utenti accedono dall’ingresso di via Scuole 25 dove è presente un parcheggio sterrato. Gli ambienti più utilizzati sono gli spogliatoi del piano terra dell’edificio A i cui servizi igienici, soprattutto quelli lato ovest, sono in un cattivo stato a causa delle infiltrazioni d’acqua provenienti dalla terrazza del piano superiore.

Anche il piano interrato soffre degli stessi problemi di umidità e infiltrazioni d’acqua.

L’edificio B viene utilizzato prevalentemente come magazzino e gli spogliatoi vengono adoperati solo in alcuni periodi dell’anno con alta affluenza, ad esempio in occasione di tornei. Anche qui si riscontrano condizioni di cattiva manutenzione.

Per quanto riguarda l’esterno dell’impianto sportivo, la recinzione perimetrale è danneggiata in parecchi punti. La vegetazione è incolta e la rete para-palloni ha ceduto o danneggiata e non svolge più correttamente la sua funzione.

Il campo sintetico a sette è parecchio utilizzato dalla scuola calcio. È dotato di un impianto di illuminazione ma il manto è ormai vetusto e lo spazio fuori dalle linee da gioco è molto ridotto e non garantisce una sicurezza sufficiente ai giocatori.

Il campo in sabbia a 11 è in buono stato, con il suo impianto di illuminazione e irrigazione funzionanti. Il terzo campo, sempre in sabbia, è poco utilizzato.

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Palazzina A

Al piano interrato sono state riscontrare alcune infiltrazioni di acqua, probabilmente causate da perdite dell’impianto di scarico delle docce degli spogliatoi. Saranno quindi scrostati e picchettati gli intonaci danneggiati dall’umidità e dalle infiltrazioni e sarà eseguita una nuova tinteggiatura.

Al piano terra saranno picchettati gli intonaci e i rivestimenti in piastrelle danneggiati delle docce; saranno rimossi la pavimentazione, i piatti doccia e il massetto nelle zone soggette a infiltrazioni; saranno sostituiti tutti i sanitari e sarà creato un bagno per disabili per ogni spogliatoio. Saranno inoltre risolte le eventuali perdite presenti nell’impianto di scarico idraulico e sarà postato un nuovo massetto e una nuova pavimentazione. Saranno sostituiti i piatti doccia, sarà realizzato e tinteggiato il nuovo intonaco e saranno posati nuovi rivestimenti in piastrelle dove necessario.

Al primo piano sarà realizzato un nuovo strato di impermeabilizzazione al di sotto della pavimentazione della terrazza per risolvere i problemi di umidità e le infiltrazioni che si sono verificate al piano terra. L’intervento comprende la sostituzione della pavimentazione e di tutte le scossaline esistenti. Saranno inoltre rifatti i servizi igienici del bar.

Palazzina B

La palazzina sarà demolita per poi procedere a realizzare un volume prefabbricato di 110 metri quadrati.

Per garantire livelli di funzionalità, igiene, sicurezza e qualità in linea con le norme del Coni per l’impiantistica sportiva, saranno presenti due spogliatoi per gli atleti, con relativi servizi igienici e docce, e uno spogliatoio per gli arbitri, tutti dotati di servizi igienici e docce.

Il progetto di questi nuovi spogliatoi garantisce l’accesso agli utenti disabili, come previsto dal Dpr 384/78. La costruzione verrà realizzata nel rispetto delle normative antisismiche, sul risparmio energetico e antincendio.

Campo a 7 in sintetico

Sarà rinnovato il manto sintetico ormai vetusto del campetto utilizzato dalla scuola calcio per i bambini. Per aumentare la sicurezza per gli atleti sarà ampliato il campo, attualmente confinato all’interno di muri di contenimento e delle gradonate. Sarà demolito l’ultimo gradone in cemento e verrà realizzata una nuova scala di accesso al campo per i giocatori in arrivo dagli spogliatoi del fabbricato A. Questa operazione consente di ampliare le zone di “out” all’esterno delle linee, mantenendo l’area di gioco delle dimensioni attuali (50 x 30 m).

Saranno quindi rimossi i manti esistenti e il materiale di risulta sarà conferito nelle discariche pubbliche, saranno demolite le gradonate e saranno eseguite piccole riparazioni sui muri perimetrali per sanare i danni dovuti alle infiltrazioni d’acqua.

Saranno posate le canaline di drenaggio in calcestruzzo prefabbricato, comprese griglie a feritoia, e sarà posato il nuovo manto in erba artificiale, resistenti all’usura e durevoli nel tempo anche nelle condizioni di esercizio più gravose. Saranno posate e fissate le porte da calcetto in alluminio.

Il campetto è già dotato di un impianto di illuminazione che si ritiene adeguato all’uso attuale.

Il campo delle dimensioni attuali (50 x 30 m), secondo i regolamenti Figc e Lnd, non ricade nelle categorie per le quali si deve effettuare l’omologazione, pertanto quest’ultima non è prevista. Rientra tuttavia pienamente all’interno dei regolamenti CSI per il calcio a sette per tutte le categorie fino all’eccellenza.

Opere accessorie

Considerati gli indirizzi del Regolamento Coni e il cattivo stato di conservazione di alcuni tratti della recinzione esistente, per aumentare la sicurezza sarà posata una nuova recinzione metallica a maglie romboidali (altezza 2,20 m) comprensiva di fondazione e muretto di sostegno. Sarà installato un nuovo cancello carraio scorrevole e due cancellini pedonali. La recinzione sarà innalzata con una rete para-palloni in nylon, comprensiva di pali di sostegno dell’altezza di sei metri e plinti di fondazione.

Parcheggio
Si prevede di adeguare l’area di pertinenza del centro sportivo già ora destinata a parcheggio, attualmente in ghiaia.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome