Domenica c’è Verona-Brescia: numeri e statistiche

0
Calcio, foto da Pixabay
Calcio, foto da Pixabay

Domenica 3 novembre, alle 15, il Brescia Calcio è chiamato a una delle partite storicamente più complicate: il derby della Serenissima contro il Verona. Un match ad alto rischio di tensioni fra le tifoserie, ma non solo. Perché – dopo quattro sconfitte nelle ultime cinque giornate, compresa la recente e immeritata debacle con l’Inter – le rondinelle sono chiamate assolutamente a far punti per allontanarsi dai bassifondi della classifica, in cui immeritatamente si trovano.

In qualsiasi caso, la partita che si giocherà allo stadio di Verona non sarà facile e, se le statistiche non sono proprio contrarie, le previsioni dei bookmaker vanno tutte nella direzione veneta.

LA SITUAZIONE DI CLASSIFICA E GLI ULTIMI MATCH

La situazione di classifica delle due formazioni, attualmente, è nettamente in favore degli scaligeri: Verona, infatti, è 11esimo a quota 12 punti, con sette gol fatti e uno subito. Negli ultimi cinque incontri i veronesi ne hanno vinti due, ne hanno pareggiati altrettanti e hanno ottenuto un pareggio. Decisamente diversa la situazione del Brescia Calcio, che si trova (ingiustamente) in piena zona retrocessione con soli sette punti (anche se, va detto, le dirette concorrenti sono tutte a distanza ravvicinata). Nove i gol fatti dalle rondinelle, 14 quelli subiti. Negli ultimi cinque match per i ragazzi di Corini soltanto quattro sconfitte e un pareggio.

I PRECEDENTI INCONTRI

Verona e Brescia si affrontano domenica per la 69esima volta, a 13 anni dal match del settembre 2006 che per inciso fu vinto dalle rondinelle per uno a zero. In palio, stavolta, c’è anche il vantaggio della statistica. Nei match precedenti, infatti, i pareggi sono stati 30, mentre il conto delle vittorie tra le due squadre è esattamente pari: 19 a testa. Ovviamente, però, il conto è diverso se si guarda soltanto agli incontri disputati in casa degli scaligeri. In questo caso le partite disputate sono 34 e i padroni di casa hanno ottenuto 13 vittorie, contro le 6 del Brescia Calcio (15 i pareggi). Ma anche qui la statistica non è completamente avversa, perché l’ultimo match fu appunto quello del 2006 (vinto proprio dalle rondinelle), mentre l’ultima vittoria veronese risale addirittura alla stagione 2001/2002 (finì 2-0).

COSA DICONO I BOOKMAKER?

I bookmaker, si dice, vincono quasi sempre. Ecco perché è curioso, raccontando la vigilia dell’incontro, raccontare cosa dicono gli scommettitori professionali dell’incontro che si giocherà domenica a Verona. Guardando i siti nazionali di comparazione e quelli internazionali come Betting24.dk (solo per fare un esempio tra i tanti), purtroppo, il risultato più probabile è quello della vittoria dei padroni di casa, oppure del pareggio. Mentre l’affermazione della squadra di Eugenio Corini sarebbe molto meno probabile. Nel momento in cui scriviamo la vittoria dei veneti viene pagata mediamente 2.15-2.20 volte rispetto alla cifra puntata inizialmente. Il pareggio tra le due formazioni vale invece tra 2.20 e 2.40, mentre i tre punti del Brescia vengono pagati da 3.45 a 3.60. La speranza della vigilia è che abbiano ragione quelli che sceglieranno la terza opzione. Ma il nostro non è certo un invito al gioco e ovviamente, è doveroso precisarlo, tale pratica è comunque riservata ai maggiorenni e vincolata al gioco su operatori legali, sconsigliata a chi non sa bene cosa sta facendo e comunque da praticare in maniera responsabile, senza mettere a repentaglio le proprie risorse.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome