Guida Michelin 2020: al vertice Miramonti l’altro e Villa Feltrinelli

0
Philippe Lèveillè del Miramonti l'Altro di Costorio di Concesio
Philippe Lèveillè del Miramonti l'Altro di Costorio di Concesio

Nessuno è al vertice assoluto, con tre stelle. Ma le eccellenze ci sono anche a Brescia e si chiamano Miramonti l’altro e , entrambi a quota due stelle. E’ questo il bilancio dell’edizione 2020 della Michelin, forse la più popolare tra le guide culinarie mondiali.

La 65a edizione della Italia è disponibile da qualche giorno. Tra le novità c’è l’ingresso del Mudec di Enrico Bartolini (Milano) nell’olimpo dei tristellati. Le altre eccellenze sono: Piazza Duomo ad Alba (CN), Da Vittorio a Brusaporto (BG), St. Hubertus, a San Cassiano (BZ), Le Calandre a Rubano (PD), Dal Pescatore a Canneto Sull’Oglio (MN), Osteria Francescana a Modena, Enoteca Pinchiorri a Firenze, La Pergola a Roma, Reale a Castel di Sangro (AQ), Mauro Uliassi a Senigallia (AN). In tutto i italiani con una stella sono 374 e la Lombardia è la regione più premiata, con sei novità. Nel Bresciano i stellati sono in tutto 13.

RISTORANTI DUE STELLE MICHELIN A BRESCIA

Concesio BS – Miramonti l’Altro
Gargnano BS – Villa Feltrinelli

RISTORANTI UNA STELLA MICHELIN A BRESCIA

Calvisano BS –
Corte Franca / Borgonato BS –
Desenzano del Garda BS –
Erbusco BS –
Gardone Riviera / Fasano BS –
Gargnano BS –
Gargnano BS – La Tortuga
Manerba del Garda BS – Capriccio
Orzinuovi BS – Sedicesimo Secolo
Pralboino BS – Leon d’Oro
Sirmione BS – La Rucola 2.0

MIGLIORI CHEF DONNA

Calvisano – Al Gambero – Geroldi Mariapaola
Erbusco – Da Nadia – Nadia Vincenzi
Manerba del Garda – Capriccio – Germiniasi Giuliana

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome