Accoltellò ragazzina alla fermata del bus, assolto perché incapace di intedere

0

E’ una vicenda che fa certamente discutere quella che si è conclusa – nella vicina Bergamo – con l’assoluzione di un 25enne, che per aver cercato di uccidere una studentessa si limiterà a scontare due anni in una Rems, una residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza.

Le accuse a suo carico, secondo quanto riferisce la stampa orobica, erano gravissime. Nella primissima mattinata del 3 marzo dello scorso anno, infatti, il 25enne bergamasco aveva accoltellato alla schiena una 17enne che aspettava l’autobus per andare a scuola, a Bergamo. Il giovane – con problemi psichici  l’aveva infastidita e quando questa aveva provato ad allontanarsi l’aveva colpita alle spalle, ferendola gravemente.

Secondo i giudici era incapace di intendere e volere, dunque non imputabile. Per la sua pericolosità il giovane è stato comunque vincolato a 2 anni di Rems.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome