#questononèamore, la Polizia insieme alle donne per abbattere la violenza

0
Scarpe rosse per sensibilizzare sul tema della violenza contro le donne e del femminicidio, foto generica
Scarpe rosse per sensibilizzare sul tema della violenza contro le donne e del femminicidio, foto generica

“Se ti ricatta … non è amore. Se minaccia te o i tuoi figli … non è amore. Se ti isola, umilia, offende …non è amore. Se ti perseguita con mail e sms ossessivi ….non è amore. Se ti prende con quando non vuoi … non è amore. Se ti chiede “l’ultimo appuntamento” …non è amore”. Se ti uccide …non è amore.”

Nel giorno in cui si ricordano le donne vittime della violenza domestica e di genere la di Stato sceglie di stare vicina alle donne con la campagna permanente “…questo non è amore” che prevede in tutte le province italiane camper, pullman, gazebo e altri momenti d’incontro volti a rompere l’isolamento e il dolore delle vittime di questa violenza, offrendo il supporto di un’equipe di operatori specializzati, in prevalenza composta di donne e formata da personale di specializzato.

A Brescia, il Team della Polizia di Stato già sabato scorso è stato impegnato presso la Scuola Polgai per discutere di Violenza reale e virtuale, oggi 25 novembre gli operatori saranno presenti a Desenzano del Garda all’interno dell’evento “BASTA” contro la Violenza di Genere, dove la mattinata sarà rivolta agli studenti mentre l’evento serale sarà rivolto alla cittadinanza.

Nella stessa serata gli operatori appartenenti alla Divisione Anticrimine, parteciperanno all’evento “Questo non è amore” che si svolgerà nel Comune di Castelcovati.

Gli operatori della , alla presenza di rappresentanti delle associazioni attive sul territorio, promuoveranno, anche attraverso la distribuzione di un opuscolo, la campagna di sensibilizzazione e di informazione della Polizia di Stato contro la violenza di genere “Questo Non È Amore”, finalizzata all’affermazione di una nuova cultura di genere, allo scopo di aiutare le donne a vincere la paura, rompendo l’isolamento e la vergogna.

A dimostrazione del costante impegno da parte delle varie realtà coinvolte nella prevenzione e nella difesa dei numerosi e ingiustificabili episodi di violenza contro le donne. Con una convinzione: serve trovare il coraggio di denunciare, per combattere il male quotidiano.

Sul fronte della prevenzione, efficace appare il provvedimento di ammonimento del : nell’arco di tutto il 2019 sono stati emessi nella provincia di Brescia 25 Ammonimenti (di cui 19 ai sensi dell’ Art.8 e 6 dell’ Art.5), e 2 arresti a fronte di 106 richieste.

Mentre per quanto concerne il protocollo Eva, sempre nel 2019 sono stati effettuati 98 interventi durante i quali sono state arrestate 2 persone autori di violenze domestiche e denunciate 28 persone.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome