Brebemi, consegnato oggi alla Polizia il nuovo “ufficio mobile”

0
Il nuovo furgone della Polizia che opera su Brebemi, foto da ufficio stampa

È stato consegnato oggi, da parte della Società A35 Brebemi, il nuovo furgone ad uso ufficio mobile alla Polizia di Stato, nello specifico al Servizio di Polizia Stradale. La breve cerimonia è avvenuta alla presenza di Francesco Bettoni, Presidente di Brebemi SpA, e della dott.ssa Barbara Barra della Polizia di Stato.

La consegna del nuovo furgone (con classificazione “Uso Ufficio mobile” ai sensi del Decreto Ministero delle Infrastrutture e Trasporti 20 febbraio 2003 così come modificato dal D.M. 11 aprile 2003 e rettificato dal Decreto del Capo del Dipartimento dei trasporti terrestri del 16 marzo 2004) rientra in un programma pianificato e reso operativo tramite la convenzione sottoscritta nell’ottobre 2018 tra Ministero dell’Interno-Dipartimento della Pubblica Sicurezza e la Società di Progetto Brebemi, un piano che definisce l’attività di vigilanza e di servizio di polizia stradale sulle tratte in questione.

Il furgone, un Fiat Ducato 2.3 L2H2 alimentato a gasolio e allestito come ufficio mobile, sarà utilizzato dalle forze dell’ordine con base a Chiari (Bs) per continuare ad assicurare il servizio di vigilanza autostradale, ventiquattro ore su ventiquattro, con moduli operativi per il controllo mirato del traffico, attraverso l’ausilio di strumenti e tecnologie all’avanguardia, nonché per le attività di prevenzione e contrasto di comportamenti illeciti, penali e amministrativi.

La collaborazione tra la Polizia Stradale e la Concessionaria A35 Brebemi è sempre stata proficua sin dal giorno dell’apertura dell’autostrada, grazie ad una presenza costante, alla rapidità ed efficienza di intervento ai fini della sicurezza e della regolarità del traffico autostradale, dei servizi di ripristino delle condizioni ottimali di scorrimento, di assistenza e informazione agli utenti.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome