Raccolta differenziata, Bagnolo Mella premiato come comune riciclone

0

L’Amministrazione Comunale di Bagnolo Mella sta dedicando un occhio di riguardo alla questione dei rifiuti e di un loro smaltimento sempre più corretto. Una cura che trova la sua spiegazione in una duplice ragione, visto che da una parte si punta a tutelare l’ambiente (anche in chiave futura), mentre dall’altra si vuole dare vita ad un servizio sempre più efficiente, in grado di ridurre allo stesso tempo i costi. Un proposito che ha fruttato un riconoscimento significativo come quello di , che ha attribuito a Bagnolo il premio “Comune Riciclone 2019”, ma trova importanti conferme pure nei dati.

In effetti in tutta la provincia di Brescia il Comune di Bagnolo con un significativo 88,3% è al quarto posto assoluto per la percentuale della differenziata ed è al primo per quel che riguarda le comunità al di sopra dei 10.000 abitanti.

D’altra parte, però, è in seconda posizione (assoluta) nell’apposita graduatoria della Tari più bassa nei Comuni con più di 10.000 abitanti, con un costo pari a 98,35 euro per famiglia: “Sono dati che ci offrono grande soddisfazione e premiano il percorso che stiamo portando avanti – è il commento del sindaco Cristina Almici –. La nostra intenzione è quella di procedere a passo sempre spedito in una duplice direzione, abbinando una sempre crescente efficienza nella differenziazione dei rifiuti ad un costo sempre più contenuto della tassa rifiuti. Tra le note che rendono estremamente positivo questo discorso, dobbiamo segnalare anche che produciamo sempre meno indifferenziata ed anche questo è un aspetto significativo, che offre con merito a Bagnolo il titolo di “Rifiuti Free”. Certo, tutto questo non vuol dire che abbiamo raggiunto il nostro obiettivo e che il cammino è concluso. Al contrario, siamo perfettamente consapevoli che dobbiamo continuare a procedere con impegno in questa direzione, cercando di fare sempre meglio e di continuare a migliorare questi dati”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome