99.750 euro a Visit Brescia per promuovere la montagna bresciana

0

Con 22 punti totalizzati Bresciatourism, la Destination Management Organization bresciana che promuove il di Brescia e della provincia tramite il marchio , è seconda classificata nell’ambito del bando emanato da Regione “Viaggio #inLombardia”.

Il progetto “A cielo aperto, la bresciana a 365 gradi!” – ideato da Visit Brescia in sinergia col Comune di Ponte di Legno – è risultato aggiudicatario di un finanziamento pari a € 99.750,00, e ora punta dritto alla costituzione del brand “montagna bresciana”, anche in vista delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026.

Grande la soddisfazione di Graziano Pennacchio, Amministratore Delegato Visit Brescia che sottolinea: “Grazie al contributo regionale potranno essere sviluppati percorsi e iniziative in grado di risaltare il potenziale turistico delle realtà locali, valorizzando elementi fondamentali legati allo sport, alla cultura, alle tradizioni, ai paesaggi e agli itinerari enogastronomici, a beneficio dell’attrattività del territorio e del relativo indotto”. Parole riprese dal Sindaco di Ponte di Legno, Ivan Faustinelli “Le azioni programmate puntano a ribadire lo status di eccellenza territoriale della Valle Camonica, valorizzandone attrazioni, luoghi e attività offerti attraverso tutte le stagioni dell’anno”.

IL PROGETTO

“A cielo aperto, la montagna bresciana a 365 gradi!” vede come enti proponenti Bresciatourism e il Comune di Ponte di Legno. Il progetto mira alla promozione turistica del territorio montano della provincia e si pone come obiettivo la nascita del brand “montagna bresciana”. Le azioni si articoleranno su tre fronti: un’azione di comunicazione innovativa e social, un’azione B2B e la proposta di un doppio itinerario esperienziale, incentrato sugli aspetti enogastronomici della montagna bresciana.

Lo sviluppo del concept finalizzato alla partecipazione al bando è stato elaborato da Visit Brescia e Comune di Ponte di Legno in collaborazione con Saef, società bresciana che svolge attività di consulenza e sviluppo al servizio di imprese, enti ed amministrazioni capofila e partner di progetti.

IL BANDO REGIONALE

Il bando “Viaggio #inLombardia”, giunto alla seconda edizione, è nato con l’obiettivo di promuovere e sostenere i borghi e gli enti locali lombardi, al fine di valorizzare il potenziale di attrattività turistica della regione, sviluppare prodotti turistici esperienziali e attrarre flussi di visitatori sul territorio. Tra gli interventi oggetto di “Viaggio #inLombardia” figurano la realizzazione di attività di comunicazione (pianificazione media, press e blog tour, attività di ufficio stampa), azioni B2B (educational sul territorio, partecipazione a fiere o workshop), con particolare attenzione alla declinazione di itinerari tematici secondo una logica esperienziale. L’iniziativa ha stanziato contributi a fondo perduto fino al 70% e fino ad un massimo di euro 100.000,00.

L’edizione 2019 del bando ha premiato due i progetti bresciani, proposti da Comuni ed enti della provincia, che Regione Lombardia finanzierà con un contributo regionale di 196.657,77 euro. Oltre a quello proposto da Visit Brescia, aggiudicatario di € 99.750,00, figura anche “Valle Trompia: un ponte verso la città” ideato dalla Comunità Montana di Valle Trompia e dal Comune di Collebeato, con l’obiettivo di attivare una nuova offerta di intrattenimento che porti a conoscere la Valle Trompia a 360° per apprezzarne i valori ambientali, culturali e legati alle tradizioni, valorizzandola come destinazione per il turismo sostenibile. In questo caso le risorse regionali concesse ammontano a 96.907,77 euro.

A livello regionale sono state selezionate 13 proposte, per un contributo complessivo di 1 milione di euro.

TERRITORIO, ESPERIENZE, EMOZIONI DA VIVERE

Se il turista di oggi appare sempre più vocato alla ricerca di emozioni ed attività da vivere in prima persona a contatto con l’atmosfera tipica e le tradizioni dei luoghi, cresce così anche l’attenzione rivolta alla qualità dei servizi e all’accoglienza riservata da parte delle persone che abitano le destinazioni.

In questo senso il turismo di montagna rientra a pieno titolo nel segmento del Turismo Esperienziale, di cui l’UNWTO (l’Organizzazione Mondiale del Turismo) ha stimato una crescita del 57% entro il 2030.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome