Truffe: attenzione ai finti messaggi di Unicredit

0
Mail truffa, foto generica da Pixabay

Continuano i tentativi di truffa on line. Molto spesso i raggiri passano attraverso la mail con la tecnica dello scam: i malviventi – quasi sempre organizzazioni internazionali con base in Est Europa, Africa o paradisi fiscali – mandano mail in cui si spacciano per fornitori di servizi (banche, telefonia, società elettrice e quant’altro) nel tentativo di rubare i dati di accesso delle vittime. E’ il caso della finta mail di che sta circolando in queste ore.

LA FINTA MAIL DI UNICREDIT

Di seguito riportiamo il testo integrale della mail che sta circolando, togliendo ovviamente il sito di destinazione, che porta a un sito truffa.

Gentile cliente,

Abbiamo notato dell’attività insolita nella sua carta di credito.
 
Per motivi di sicurezza, la vostra carta è stato bloccato e vi chiediamo di effettuare

controlli per confermare la vostra identità :

                                    CLICCA QUI PER INIZIARE

Questo link è utilizzabile fino alla mezzanotte del 28.12.2019

Cordiali saluti, UniCredit S.p.A.

COME RICONOSCERE LA TRUFFA

Di seguito alcune semplici osservazioni che permettono di riconoscere velocemente il tentativo di truffa.

1) La mail indica come mittente il nome “Unicredit-banca”, ma basta cliccarci per scoprire che la sola mail di invio è “[email protected]”: un indirizzo che non risponde a quelli ufficiali dell’istituto di credito.

2) Il sito del link cliccabile non è quello ufficiale di Unicredit. Basta questo per identificare la truffa. Molti browser, comunque, segnalano la presenza di un sito ingannevole, realizzato solo per raggirare gli utenti.

3) Unicredit non chiede mai di verificare le proprie credenziali di conto on line con una mail.

4) Basta guardare la grafica della mail per accorgersi che non è professionale. Anche l’Italiano poco… italiano lo dimostra. Ad esempio si legge: “la vostra carta è stato bloccato” (sic.). Errori come questi sono rarissimi nelle mail ufficiali: se ne trovate molto probabilmente si tratta di un tentativo di raggiro, fatto con traduttori automatici.

CHE FARE SE SI RICEVE UNA MAIL COME QUESTA?

La mail non è inviata da Unicredit, che come i destinatari è parte lesa del tentato raggiro. Chi riceve una mail come questa deve semplicemente cestinarla, senza nemmeno cliccare prima sul link per curiosità, perché potrebbe portare a siti che contengono virus.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome