Il Comune di Lonato concede la cittadinanza onoraria a Liliana Segre

0
Liliana Segre
La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria anche del Comune di Lonato del Garda. Ad annunciarlo è una nota del presidente del Circolo lonartese, Carlo Susara, secondo cui – anche se sono ancora da definire tempi e modalità – l’amministrazione comunale guidata da Roberto Tardani ha accolto nelle scorse ore la proposta avanzata dalla sezione locale dell’associazione partigiani lo scorso 26 novembre.
L’Anpi aveva avanzato la stessa proposta a diversi Comuni bresciani. Nel testo, Susara sottolineava tra l’altro che “Lonato ha pagato un pesante prezzo, non solo durante la tutta la seconda guerra mondiale con i tanti lonatesi morti sul fronte, ma anche con i cinquecento deportati (come da documento ufficiale depositato nell’ Archivio comunale) e con le decine di persone (quasi cinquanta) morte come: Partigiani (in Italia o all’estero), Internati Militari, deportati, nell’Esercito Italiano di Liberazione, a Cefalonia etc.

Lonato è sempre stata contro l’odio razziale, l’antisemitismo e la discriminazione”.

Liliana Segre – lo ricordiamo – a soli otto anni, fu espulsa dalla scuola in seguito alla promulgazione delle leggi razziali italiane, quindi fu incarcerata per decine di giorni prima di essere deportata ad Auschwitz-Birkenau dove i famigliari sono stati uccisi. A Liliana venne tatuato sul braccio il numero di matricola 75190. Dei 776 bambini italiani sotto i 14 anni deportati ad Auschwitz tornarono solo in 25.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome