Il taglio dei parlamentari fa risparmiare i corruttori | LETTERE A BSNEWS

2
La rubrica delle lettere al direttore di BsNews.it
La rubrica delle lettere / e-mail al direttore di BsNews.it

Gentile Direttore,

Se i nemici della costituzione si scannano tra loro se ne deve essere contenti. Il taglio dei parlamentari non serve alla democrazia, ma ai suoi nemici: è più facile ed economico, per i corruttori, corrompere e ricattare 500 parlamentari che 1000. Non si tagliano i parlamentari per risparmiare soldi pubblici, ma per far risparmiare soldi ai corruttori e impedire ai cittadini di essere rappresentati. E’ talmente evidente che chiunque neghi che il taglio serve solo a questo è in palese malafede. Ripetiamolo: E’ più facile ed economico corrompere e ricattare 500 parlamentari che 1000. E’ questo e solo questo il motivo per diminuirne il numero.

Felice Antonio Vecchione

IL COMMENTO DI BSNEWS

In Italia ci sono 630 deputati e 315 senatori elettivi, con la riforma passano a 400 e 200.  Fra l’oggi (forse pochi per un Paese articolato come il nostro…) e ieri (forse troppi per un Paese impaludato negli interessi di campanile come il nostro…) suggeriamo sommessamente di provare con una via di mezzo. Un inciso: Regno Unito 650+792, Francia 577+348, Germania 709+69.

PER INVIARE LE VOSTRE LETTERE SCRIVETECI A: [email protected]

Comments

comments

2 Commenti

  1. Nella sua riflessione ll signor Vecchione dà per assodato, e quindi normale, che concussione e corruzione facciano parte del “sistema pollitico” di un Paese, con relative consguenze. A me viene in mente (d’attualità in questi giorni in cui si ricorda Craxi) la revisione di molti delle vicende di Tangentopoli attraverso la quale la corruzione ed il finanziamento illecito dei partiti vengono oggi giustificate ed assolte con la necessità per i politici di “stare sul mercato” della compeitizione in primis tra partiti e poi tra candidati. Siamo al delirio perchè così si afferma che il codice penale varrebbe per tutti meno che per i poltiici, ma si dimentica che corruzione significa incremento perverso degli appalti pubblici nonchè incremento della spesa pubblica a danno dei cittadini e dei contribuenti: non caso sotto Craxi quintuplicò il debito pubblico e andò alle stelle la spesa (ne paghiamo ancora le consguenze). In tema, Craxi non era un esule ma era (la legge è uguale per tutti) un pregiudicato e latitante e nessuno gli impediva di rientare in Italia: aveva due passaporti validi in tasca…

  2. Tagliare i parlamentari fa diminuire la democrazia e la rappresentatività della gente nel parlamento. Magari abolire una camera non sarebbe male, visto che abbiamo un bicameralismo perfetto e spesso, vedasi la legge di bilancio e il collegato, sono stati votati col voto di fiducia in una camera e nell’altra senza nemmeno un dibattito… Perchè allora, invece di diminuire il numero, non diminuiamo la retribuzione e le indennità? Per esempio dimezzandole? Dopotutto chi lo fa lo dovrebbe fare per spirito di servizio e amor di patria. Una bella sforbiciata per tutti non sarebbe male (e, in ogni caso, sarebbe comunque un modo per dimostrare che anche i parlamentari vivono con retribuzioni da comuni mortali).

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome