Salvatore Rossi: una doppia sfida per il futuro

0
Salvatore Rossi

Dopo la rinuncia alla Direzione Generale di Banca d’Italia, Salvatore Rossi, nominato recentemente Presidente di TIM, ha dato il via a due sfide per il suo futuro: opinionista per il Corriere della Sera e Professor of Practice per Luiss.

Una volta presa la decisione di rinunciare alla riconferma come Direttore della Banca d’Italia, come era facile da prevedere, Salvatore Rossi ha deciso di prestare le sue conoscenze nella ricerca e nell’istruzione. In questi campi, Rossi potrà apportare un più che valido aiuto nel formare le menti che nel futuro potranno decidere le sorti economiche dell’Italia.

Il Corriere della Sera e Luiss, si apprestano a beneficiare delle doti intellettive di questo economista di fama internazionale che ora si trova a ricoprire la carica di presidente di Telecom Italia S.p.A.

Opinionista per il Corriere della Sera

È iniziata il 14 maggio 2019 la collaborazione da opinionista di Salvatore Rossi con la celebre testata giornalistica Corriere della Sera. Il primo articolo pubblicato ha il titolo “Per tenere unita l’Europa l’economia non basta più”, discerne il punto di vista dell’economista su come l’Europa dovrà affrontare questo particolare momento. È particolarmente interessante una parte dell’articolo, dove Rossi scrive “c’è’ di nuovo fame di sviluppo e le politiche dell’Unione devono progettare il futuro con soluzioni migliori di quelle nazionali”.

L’Europa deve prendere in seria considerazione l’attuale situazioni economica delle nazioni che la formano, ma anche progettare un futuro dove le sue direttive siano più efficaci e possano fornire migliori condizioni economiche di quando le singole nazioni sono riusciti a fare.

Nella parte finale dell’articolo, l’ex Direttore Generale della Banca d’Italia, sprona l’Italia ad essere una parte più attiva di questa comunità Europea. Il sostegno della nostra nazione, in particolare dal punto di vista della classe dirigente politica, non deve essere lasciato al caso e può e deve essere nelle posizioni di prima fila per beneficiare di risultati più che concreti.

Professor of Practice nella Luiss School of European Political Economy

Il ruolo di opinionista non sarà l’unico ad impegnare il futuro di Salvatore Rossi. La proposta di entrare nel corpo docenti della Luiss School of European Political Economy, dal parte del Direttore Marcello Messori, è stata più che gradita. Luiss ha colto la possibilità di avere nel proprio corpo docenti – tecnicamente Professor of Practice – un economista dalle comprovate capacità e con una visione chiara dell’economia. Le ricerche sull’economia e sulle politiche economiche europee in cui parteciperà Rossi potranno beneficiare delle sue esperienze in prima persona.

Luiss da alcuni anni ha intrapreso una serie di “assunzioni” di rilievo, che vedono tra le proprie file un altro ex Direttore Generale di Banca d’Italia; Fabrizio Saccomanni. A comporre un tris di economisti di rilievo, è presente anche Pier Carlo Padoan, ex ministro dell’Economia. Economisti di spicco nel nostro paese, che tutto il mondo conosce, e che andranno a portare un valore aggiunto in ricerche e nella formazione di nuovi economisti italiani.

Presidente di TIM

A seguito delle dimissioni di Fulvio Conti, Salvatore Rossi è stato recentemente nominato presidente TIM, dopo che il voto del Comitato è stato accolto dal CDA della società.

La nomina di Salvatore Rossi è frutto dell’appoggio dei grandi azionisti di TIM, tra cui Elliot e Vivendi, rappresentando così un forte segnale di distensione tra i due gruppi dopo le tensioni dei mesi precedenti.

Diversi i temi all’ordine del giorno per TIM nel 2020, che dunque Rossi affronterà nel corso della sua presidenza: tra i principali, l’eventuale fusione della rete in fibra con Open Fiber e la conversione delle azioni di risparmio, punti chiave per garantire a TIM una maggiore solidità societaria per rispondere al meglio alle sfide del futuro che attendono la principale TLC italiana.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome