Confagricoltura Brescia tra i protagonisti della Fiera Agricola di Lonato del Garda

0
Il presidente di Confagricoltura Giovanni Garbelli
Il presidente di Confagricoltura Giovanni Garbelli

Brescia sarà ancora una volta tra i protagonisti della Fiera Regionale Agricola Artigianale Commerciale di Lonato del Garda. Nella tre giorni della manifestazione fieristica (da venerdì 17 a domenica 19 gennaio), infatti, l’organizzazione sarà presente con un proprio stand posizionato in via Galileo Galilei (zona scuole medie) per incontrare i soci e tutti coloro che parteciperanno a questo tradizionale appuntamento.

In occasione della Fiera, Confagricoltura Brescia proporrà l’incontro “La gestione del rischio in . Gli strumenti a tutela dell’agricoltore: le assicurazioni e i nuovi fondi mutualistici”.

Il convegno si svolgerà venerdì 17 gennaio, a partire dalle ore 10 nella sala Celesti del municipio di Lonato del Garda, organizzato in collaborazione con i consorzi Agridifesa Italia e Codipa Verona. Oltre agli interventi di Oscar Scalmana, presidente di Agridifesa Italia e vicepresidente di Confagricoltura Brescia, e di Giovanni Garbelli, presidente di Confagricoltura Brescia, sono previsti i contributi di esperti del settore – Zaccarini di Ismea, Begalli dell’Università di Verona e Fedrigo del Codipa – per approfondire gli strumenti assicurativi e le opportunità legate ai nuovi fondi mutualistici. Al convegno di Confagricoltura Brescia parteciperanno gli assessori regionali all’agricoltura della Lombardia e del Veneto, Fabio Rolfi e Giuseppe Pan, e il presidente della Commissione agricoltura del Consiglio regionale lombardo, Ruggero Invernizzi.

Tra gli ospiti dell’evento sarà presente il presidente nazionale di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti.

“Partecipiamo con convinzione anche quest’anno alla Fiera di Lonato – sottolinea Giovanni Garbelli, presidente di Confagricoltura Brescia –, un appuntamento che mette al centro l’agricoltura e che aiuta quindi a riscoprirne il valore. In questa edizione – continua il presidente –, anche in considerazione della grande attenzione dedicata ai temi ambientali e climatici, vogliamo portare un contributo importante sul tema della gestione del rischio, per diffondere una cultura basata sugli strumenti di tutela delle imprese”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome