La Fiat Panda compie 40 anni e fa festa con un maxiraduno

Giunta oramai alla terza generazione, la Panda rimane senza dubbio una delle utilitarie, oggi citycar, più amate e più vendute degli utlimi decenni

0
Fiat Panda, foto da ufficio stampa raduno Vigevano

Con il 2020 arriva un traguardo importante per la Fiat Panda che, quest’anno, entra ufficialmente negli “anta”. Per festeggiarla gli appassionati lombardi hanno deciso quindi di dar vita a una grande festa, che si terrrà a Vigevano e che promette di essere uno dei raduni più grandi dedicati a questa mitica vettura, richiamando anche numerosi appassionati bresciani.

FIAT PANDA, LA STORIA

Giunta oramai alla terza generazione, la Panda rimane senza dubbio una delle utilitarie, oggi citycar, più amate e più vendute degli utlimi 40 anni. Fu presentata nel marzo del 1980 al Salone di Ginevra e ancora oggi può contare su un forte circolante di tutti gli anni e versioni.

Tutto iniziò dalla matita volutamente spartana di Giorgetto Giugiaro accompagnata da un rumoroso motore bicilindrico ereditato dalla Fiat 126, in dotazione alla versione 30, affiancato dal 4 cilindri più famoso della storia, il 903 cc che veniva montato sulla versione 45. Da allora tanta strada è stata fatta in Panda grazie alle centinaia di serie speciali prodotte, alle affidabilissime fuoristrada con la denominazione 4×4. E’ stata di fatto la prima più piccola automobile a montare un motore diesel e tra le prime ad essere prodotta in serie con un propulsore elettrico.

Fiat Panda, foto da ufficio stampa raduno Vigevano

IL MAXIRADUNO DI FIAT PANDA

Sarà la splendida cornice di Vigevano, candidata a diventare Capitale della Cultura 2021, ad ospitare domenica 29 marzo la grande festa dedicata all’immortale utilitaria che contribuisce da 40 anni ai successi delle vendite del marchio Fiat.

A poche ore da un semplice post sulla pagina social “Panda a Pandino Official Group” che riportava la foto di Vigevano vista dall’alto e la domanda “ Pronti all’invasione di Panda?”, si sono contate oltre 200 “promesse” di partecipazione e diversi appassionati hanno iniziato ad organizzarsi in gruppo per giungere dall’estero e non perdersi l’evento.

Le iscrizioni saranno aperte dal 20 gennaio al 20 marzo per consentire allo staff del 500landia Club di Vigevano che ha sposato la causa, di accogliere e di gestire adeguatamente un’affluenza che si prospetta massiccia. Anche gli amici e compagni storici di avventure di Willy del Pian Piano Arriviamo saranno presenti nel ruolo di partner dell’evento.

Il programma non è stato ancora svelato del tutto, ma si sa che 40 Panda saranno in esposizione in Piazza Ducale, di cui una 30 mai immatricolata, e sarà possibile effettuare un vero e proprio viaggio tra tutte le utilitarie Fiat degli ultimi 70 anni.

All’arrivo i piloti dovranno saranno guidati da alcuni coach del posteggio per riprodurre con centinaia di Panda il numero 40 nel cortile del Castello Sforzersco. In mattinata avrà luogo la presentazione di una Panda unica nella livrea realizzata appositamente per l’evento. Non mancheranno le visite guidate ai musei della città e si prevedono grandi sorprese. Oltre al classico raduno statico un serpentone colorato di Panda si muoverà per un tour attraversando le strade della città e dei dintorni. Parte del ricavato sarà devoluto alla Croce Rossa di Vigevano.

Fiat Panda, foto da ufficio stampa raduno Vigevano
Fiat Panda, foto da ufficio stampa raduno Vigevano

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome