Parco Gallo di Brescia, i vigili sequestrano altri 40 grammi di droga

Nel corso di un’operazione antidroga, gli agenti hanno arrestato una persona di origine senegalese e hanno sequestrato 17 grammi di marijuana e 27 di hashish

0
polizia-locale
Polizia locale, foto generica

Proseguono gli interventi della per contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti. Martedì 14 gennaio, nel corso di un’operazione antidroga al , gli agenti hanno arrestato una persona di origine senegalese e hanno sequestrato 17 grammi di e 27 di .

Da tempo gli uomini della Polizia Locale stavano tenendo sotto controllo la zona perché i residenti avevano segnalato la presenza di alcuni spacciatori.

Nel tardo pomeriggio una pattuglia ha notato i movimenti sospetti del senegalese lungo il percorso pedonale che collega via Corfù a via Caleppe, vicino alla scuola materna Bettinzoli.

L’uomo è stato avvicinato da una persona di origine moldava al quale ha consegnato un sacchetto ricevendo in cambio del denaro. I due si sono poi separati e il moldavo si è diretto in via Rizzo, dove è stato fermato dagli agenti a bordo della sua automobile. In suo possesso è stata trovata una dose di hashish del peso di un grammo e mezzo.

Nel frattempo il senegalese ha incontrato altri clienti e, per poterli rifornire, si è diretto vicino a un cespuglio nei pressi dell’entrata del parco. Con le spalle rivolte alla siepe, si è chinato con circospezione per raccogliere quanto aveva nascosto tra le foglie e ha consegnato alcune dosi alle persone che lo avevano seguito.

A quel punto la pattuglia è intervenuta e lo ha bloccato. Nel nascondiglio sono stati scoperti un bilancino di precisione, un rotolo di cellophane trasparente e un involucro di polietilene contenete 30 inflorescenze di marijuana del peso di 17 grammi. In un altro luogo all’interno del parco è stato trovato un mattoncino di hashish del peso di 27 grammi dal quale erano state staccate alcune porzioni. Su disposizione del Pubblico Ministero, il senegalese è stato arrestato in attesa del processo per direttissima.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome