Brescia, 250 lavoratori in nero nella ristorazione: presunta evasione per 300mila euro

Tra le 250 persone coinvolte è stata inoltre accertato che 13 di loro ricevevano anche la disoccupazione

0
Fiamme Gialle a Brescia
Guardia di Finanza a Brescia

Maxi operazione della Guardia di Finanza, insieme all’Ispettorato Territoriale del Lavoro, Inps e Inail, che ha permesso di scoprire 250 lavoratori in nero nell’ambito di un’attività dedita alla ristorazione e alla organizzazione di eventi.

A finire nella rete delle fiamme gialle è stata un’associazione di promozione sociale, che – secondo l’accusa – utilizzata lavoratori non regolarmente assunti. Numerose le località nelle quali i lavoratori operavano: Brescia, Bergamo, Milano, Cremona, Pavia,Verona, Vicenza e Bolzano.

Tra le 250 persone coinvolte sarebbe stato inoltre accertato che 13 di loro ricevevano anche la disoccupazione. In totale – secondo la Fiananza – sono stati evasi 300mila euro. L’operazione è stata denominata Black Master.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome