Brescia, 250 lavoratori in nero nella ristorazione: presunta evasione per 300mila euro

Tra le 250 persone coinvolte è stata inoltre accertato che 13 di loro ricevevano anche la disoccupazione

0
Fiamme Gialle a Brescia
Guardia di Finanza a Brescia

Maxi operazione della Guardia di Finanza, insieme all’Ispettorato Territoriale del Lavoro, e , che ha permesso di scoprire 250 lavoratori in nero nell’ambito di un’attività dedita alla ristorazione e alla organizzazione di eventi.

A finire nella rete delle fiamme gialle è stata un’associazione di promozione sociale, che – secondo l’accusa – utilizzata lavoratori non regolarmente assunti. Numerose le località nelle quali i lavoratori operavano: Brescia, Bergamo, Milano, Cremona, Pavia,Verona, Vicenza e Bolzano.

Tra le 250 persone coinvolte sarebbe stato inoltre accertato che 13 di loro ricevevano anche la disoccupazione. In totale – secondo la Fiananza – sono stati evasi 300mila euro. L’operazione è stata denominata Black Master.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome