Roncadelle, la Lega attacca: siamo il paese dei campi nomadi

Il consigliere Elena Regosa se la prende con l'amministrazione comunale di centronistra, accusandola di essere "incapace di gestire il problema" e di aver di fatto "favorito l’insediamento sul territorio di questi accampamenti

0
Accampamento nomadi nel Comune di Roncadelle, Foto Elena Regosa, consigliere Lega Roncadelle
“Altro giorno, altro accampamento nomadi abusivo a Roncadelle. Prima eravamo il paese dei centri commerciali, ora siamo diventati anche il paese dei campi nomadi”. A scriverlo, in un comunicato stampa, è il consigliere comunale della Lega Elena Regosa, che invia due immagini di quello che pare essere un nuovo accampamento abusivo nel territorio roncadellese (le trovate in questo articolo).
Regosa, quindi, se la prende con l’amministrazione comunale di centronistra, accusandola di essere “incapace di gestire il problema” e di aver di fatto “favorito l’insediamento sul territorio di questi accampamenti (…) nel nome del peggior assistenzialismo catto comunista”.
“Ora non sa più come uscirne e a subirne le conseguenze sono i cittadini di Roncadelle, i commercianti e gli artigiani che di fronte alle proprie aziende devono convivere con questo accampamento improvvisato”, chiosa l’esponente leghista. Che – evocando le imminenti elezioni amministrative – conclude il comunicato con “mandiamoli a casa. Tutti, sia i nomadi che il Pd”.
Accampamento nomadi nel Comune di Roncadelle, Foto Elena Regosa, consigliere Lega Roncadelle

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome