Raid neonazista al bar, Alberti (M5S): Madhia non molli

"Spero vivamente che Madhia trovi la forza di continuare nella gestione del locale e non smetta, e può trovarla soprattutto se la cittadinanza bresciana le si dimostra vicino e dalla sua parte"

0
Il deputato del Movimento 5 Stelle di Brescia Ferdinando Alberti
Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle di Brescia Ferdinando Alberti

“Spero vivamente che Madhia trovi la forza di continuare nella gestione del locale e non smetta, e può trovarla soprattutto se la cittadinanza bresciana le si dimostra vicino e dalla sua parte. Se Madhia smette, è una sconfitta per tutti i bresciani”. Con una nota anche il consigliere regionale grillino Ferdinando Alberti interviene sull’episodio del blitz di stampo neonazista ai danni di un bar di Rezzato.

IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO

“Desidero esprimere tutta la mia vicinanza a Madhia, la ragazza bresciana che questa notte ha visto il suo bar di Rezzato vandalizzato da ignoti: infatti alcuni hanno infranto le vetrine del bar, sono entrati ed hanno scritto insulti e disegnato una svastica sul pavimento, oltre ad aver provocato altri danni al locale

Fatti come questi sono da condannare e non posso che auspicare che i responsabili vengano al più presto individuati dalle forze dell’ordine. Le ragioni per cui alcune persone fanno questo sono due: la paura e l’ignoranza; la seconda che fa da benzina alla prima.
Chi compie questi gesti si sente evidentemente un ‘eroe’, ma non è nulla più che un essere impaurito che sfoga le proprie angosce contro chi egli reputa ‘diverso’. Ma non esistono ‘diversi’ nell’umanità.

Dobbiamo combattere questo pensiero con l’istruzione ma soprattutto facendola finita con propagande e metodi di informazione che alimentano la paura, sotto tutti i punti di vista, nei cittadini. E occorre sempre rivivere la memoria, di ciò che è successo nel passato in modo che non si ripeta. Proprio oggi infatti ricorre la Giornata della Memoria, in ricordo di tutte le vittime dell’odio razziale nazista. La coincidenza di questi fatti rende ancora più brutale l’aggressione al bar di Madhia.

Spero vivamente che Madhia trovi la forza di continuare nella gestione del locale e non smetta, e può trovarla soprattutto se la cittadinanza bresciana le si dimostra vicino e dalla sua parte. Se Madhia smette, è una sconfitta per tutti i bresciani”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome