Suonano alla porta: il tecnico è vero, i furti in casa anche

E' accaduto Nel Bresciano, dove un uomo - dipendente di una nota società che si occupa di servizi telefonici e informatici - è finito nuovamente davanti ai giudici con l'accusa di furto

0
Truffa agli anziani
Truffa agli anziani

Di solito suonano al citofono presentandosi come tecnici. Ma sono soltanto malviventi e, una volta dentro, cercano di truffare o derubare i proprietari di casa. Stavolta il tecnico informatico era vero. Ma il risultato è stato lo stesso.

E’ accaduto Nel Bresciano, dove un uomo – dipendente di una nota società che si occupa di servizi telefonici e informatici – è finito nuovamente davanti ai giudici con l’accusa di furto.

Nel febbraio del 2016, infatti, l’uomo era intervenuto in un’abitazione di Sarezzo per un guasto sulla linea e se n’era andato con in tasca diversi anelli nascosti dai proprietari in un cassetto. Per quelle circostanze il tecnico aveva già patteggiato un anno. Ma ci era ricascato. Nuova vittima è stata una coppia di Ospitaletto, a cui il tecnico ha fatto visita per ben due volte. La seconda erano spariti i gioielli, che l’uomo aveva prontamente rivenduto a due Compro oro valtrumplini. Per questo reato ha patteggiato sei mesi di carcere.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome