Brescia, Del Bono consegna la Vittoria alata alla Polizia di Stato

La cerimonia di consegna si svolgerà il 3 febbraio alle 12, nel salone Vanvitelliano, alla presenza delle autorità civili, militari e religiose

0
Polizia, foto generica
Polizia, foto generica

Il Sindaco di Brescia ha conferito il massimo riconoscimento della municipalità bresciana, la “Vittoria Alata”, alla Polizia di Stato. La cerimonia di consegna si svolgerà il 3 febbraio alle 12, nel salone Vanvitelliano, alla presenza delle autorità civili, militari e religiose. A ricevere la “Vittoria Alata” dalle mani del primo cittadino sarà il Prefetto Franco Gabrielli, Capo della Polizia e Direttore Generale della Pubblica . Il Sindaco Emilio Del Bono ha deciso di assegnare motu proprio questo importante simbolo della città per l’impegno profuso dalla Polizia di Stato nel garantire la sicurezza e per il lavoro svolto per promuovere la cultura della legalità a Brescia.

Il Prefetto Gabrielli terrà una lectio magistralis sul tema “La sicurezza delle città tra realtà e percezione” all’Università  degli Studi di Brescia alle 10 mentre alle 16, al Teatro Sociale, si terrà una conferenza teatralizzata dal titolo “Consapevolmente Internet”, organizzata dalla Questura di Brescia in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Brescia e con il sostegno del Centro Teatrale Bresciano, dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato – Sezione di Brescia e  dell’Ufficio Scolastico Territoriale. Lo spettacolo, prodotto da Progetti e Regie, intende promuovere la legalità e il rispetto attraverso la consapevolezza delle conseguenze delle proprie azioni. In scena ci sarà il poliziotto-scrittore Domenico Geracitano, l’attrice Laura Mantovi, la violoncellista Daniela Savoldi, autrice delle musiche, per la regia di Sara Poli.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome