La solidarietà vince: donato un nuovo ecografo all’ospedale di Gavardo

Il Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero di Gavardo dispone di un nuovo ecografo multidisciplinare - modello Esaote MyLab Seven eHD Crystaline -del valore di 30.500 euro

0
Donato un nuovo ecografo all'ospedale di Gavardo, foto da ufficio stampa

Grazie alla sensibilità di enti del territorio e privati cittadini, il Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero di Gavardo dispone di un nuovo ecografo multidisciplinare – modello Esaote MyLab Seven eHD Crystaline -del valore di 30.500 euro.

L’apparecchiatura, dotata di tecnologia di ultima generazione, è provvista di tre sonde per l’esecuzione di esami in tutti i distretti corporei compreso quello cardiovascolare; questo permette di garantire ai pazienti un percorso diagnostico-terapeutico in linea con le attuali raccomandazioni delle maggiori società scientifiche.

“È la seconda volta in pochi mesi – dichiara il Direttore Generale Dr. – che ci ritroviamo qui a Gavardo per ricevere una donazione. L’attenzione costante che viene rivolta all’ospedale e ai suoi servizi non può che rendermi fiero del lavoro svolto dagli operatori che si dimostra, ogni giorno, all’altezza delle aspettative dei pazienti e delle loro famiglie. Ringrazio tutti coloro che hanno aderito a questa raccolta fondi per l’attenzione dimostrata verso il nostro ospedale e auspico nuove future collaborazioni che possano ulteriormente qualificare i servizi offerti a beneficio di tutte le persone che si rivolgono a noi in un momento di fragilità come è quello che si vive quando è presente un problema di salute.”

La donazione è frutto di una raccolta fondi nata da un bisogno manifestato dalla Dott.ssa Francesca Gatti, medico del Pronto Soccorso di Gavardo. La rete di si è poi creata con l’azione in primis della Fondazione della Comunità Bresciana che, di concerto con Comunità Montana Valle Sabbia, Cassa Rurale Valle Sabbia Giudicarie Paganella e Rotary Valle Sabbia Centenario, ha saputo coinvolgere un gruppo di imprenditori per raggiungere la cifra sufficiente per l’acquisto dell’apparecchiatura. Le donazioni sono state veicolate dalla Cooperativa Sociale Co.Ge.S.S. di Barghe, che ha di conseguenza donato l’ecografo all’.

Questo l’elenco dei donatori:

  • Comunità Montana Vallesabbia
  • Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella
  • Rotary Vallesabbia
  • Fondazione Comunità Bresciana
  • Breco s.r.l.
  • Phoenix Informatica s.r.l.
  • Automazioni Industriali Capitanio s.r.l.
  • Ivars s.p.a.
  • Dall’Era Valerio s.r.l.
  • Fast s.p.a.
  • Famiglia Bonomini

I donatori esprimono grande soddisfazione nel vedere il compimento di questa opera di solidarietà alla quale hanno aderito senza esitazioni per consentire all’Ospedale di dotarsi di un macchinario indispensabile. I benefattori hanno supportato la raccolta fondi convinti dell’importante ruolo che rivestono le aziende, le associazioni, le banche e la Comunità di Valle nel sostenere iniziative utili, sia per responsabilità sociale, sia per migliorare la qualità della vita di tutti i residenti, rendendo nel contempo il territorio più attrattivo.

“Il nuovo ecografo – sottolinea la Responsabile del Pronto Soccorso Dr.ssa Maria Cristina Savio – si affianca allo strumento già in uso ed è uno strumento importante per la definizione del quadro clinico in urgenza/emergenza; utilizzare apparecchiature moderne ed efficienti, affiancate ad una adeguata formazione dei medici, è una condizione fondamentale per la realizzazione di percorsi diagnostici corretti che consentono ai clinici che lavorano in prima linea di essere sempre più autonomi, elemento di particolare rilievo nella realtà del nostro Pronto Soccorso che rappresenta un punto di riferimento per la Valle Sabbia e gran parte del Garda.”

Da molti anni l’ecografia rappresenta una metodica diagnostica di estrema utilità perché può essere praticata agevolmente al letto del paziente in qualsiasi realtà clinica e quella del pronto soccorso non fa eccezione. Le più aggiornate linee guida ne riconoscono il ruolo fondamentale nel rapido inquadramento di situazioni critiche quali i traumi maggiori, le insufficienze cardio-respiratorie ed il dolore addominale; l’ecografia potrebbe quasi essere considerata una estensione del fonendoscopio, volendo con ciò significare che dovrebbe far parte integrante dell’esame obiettivo iniziale del malato e ciò è quanto mai vero nel contesto del Pronto Soccorso dove accedono pazienti con le più disparate problematiche che necessitano innanzi tutto di una rapida diagnosi.

 

 

 

ACCESSI AL PRONTO SOCCORSO

 

TIPOLOGIA 2015 2016 2017 2018 2019
Codice rosso 308 233 232 279 286
Codice giallo 6.078 6.163 5.711 6.528 6.534
Codice verde 28.411 27.497 28.749 29.166 28.477
Codice bianco 1.298 1.700 1.215 906 922
TOTALE 36.095 35.593 35.907 36.879 36.219
           
PRESTAZIONI 289.848 301.570 300.120 322.892 337.319
OBI 3.399 3.107 3.006 3.057 2.910

 

 

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome