🔴 Truffa del gas, il terrore degli anziani della Bassa ha raggirato 41 persone

Le vittime risiedono nei Comuni di Carpenedolo, Orzinuovi, Pralboino, Gambara, Montichiari, Manerbio, Quinzano d’Oglio, Verolanuova e Vobarno

0
Truffa agli anziani
Attenzione a chi suona al campanello di casa, foto generica

Almeno 41 persone truffate. Convinte – con l’inganno e pressioni – ad acquistare un rilevatore di gas spacciato per obbligatorio al prezzo di 300 euro. Quando il vero valore di mercato era dieci volte inferiore.

E’ questo l’esito delle indagini dei di Gambara dopo l’arresto, avvenuto lo scorso anno, di un 56enne che era stato beccato a truffare un’anziana nel comune della Bassa, con tanto di falso tesserino della regione. Trovare l’elenco dei suoi clienti – dei truffati – non è stato difficile: ai militari è bastato recuperare un blocchetto con le sue ricevute e contattare i destinatari, che risiedono in diversi Comuni bresciani (Carpenedolo, Orzinuovi, Pralboino, Gambara, Montichiari, Manerbio, Quinzano d’Oglio, Verolanuova e Vobarno).

I militari hanno anche sequestrato preventivamente un conto della società collegata all’indagato, su cui erano depositati 130mila euro.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome