Disabili, Girelli (Pd) attacca: Regione prende tempo perché non ha accordi

“La scadenza del 31 gennaio era nota e hanno avuto più di due settimane per modificare la delibera ripristinando semplicemente i contributi e i criteri precedenti"

0
Gianantonio Girelli, foto da Facebook

“La scadenza del 31 gennaio era nota e hanno avuto più di due settimane per modificare la delibera ripristinando semplicemente i contributi e i criteri precedenti come scritto chiaro nella nostra mozione, approvata dall’Aula nonostante il parere contrario dell’assessore Bolognini. La giunta regionale sta prendendo tempo, ciò significa che non ha ancora trovato un accordo e questo ci preoccupa. La delibera precedente era stata un grave errore e le persone in quelle condizioni non meritano un secondo schiaffo. L’assessore rivolge anche un attacco del tutto gratuito al Governo, visto che per la disabilità ha stanziato per la Lombardia ben 20 milioni di euro in più per il 2020. Noi martedì ripresenteremo comunque la nostra mozione, perché vogliamo essere certi del risultato che oggi non è affatto acquisito.”

Lo dichiarano per il PD il capogruppo in Regione Fabio Pizzul e il capodelegazione in commissione sanità dopo che la giunta regionale, riunitasi oggi, ha sostanzialmente rinviato di altri quindici giorni la soluzione della vicenda apertasi con la delibera del 23 dicembre 2019 che tagliava i contributi per l’assistenza dei gravi e gravissimi e ne modificava i criteri a partire da febbraio. A metà gennaio una mozione del Pd che chiedeva una marcia indietro era passata in Aula a voto segreto, smentendo l’assessore Bolognini.

Con la delibera odierna verrebbero ripristinati i criteri precedenti per il mese di gennaio in attesa di una nuova delibera a metà febbraio.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome