Operazione “Fuel discount”: anche due bresciani tra i coinvolti

L'inchiesta era partita dal sequestro dei depositi di un'azienda con sede a Vigevano

0
Pompe di benzina
Pompe di benzina

La di Pavia, nelle scorse ore, ha arrestato 13 persone nell’ambito dell’operazione “Fuel discount”. Tra queste ci sono anche due bresciani: un 52enne di Brescia e un 26enne di Concesio.

L’inchiesta era partita dal sequestro dei depositi di un’azienda con sede a Vigevano, dopo che era stato notato un sospetto via vai di camion cisterne (per lo più provenienti da Slovenia e Croazia).

L’organizzazione criminale acquistava carburante da aziende con sede nell’Europa del’Est e con fatture false. Nel corso di due anni non sono stati pagati 100 milioni di Iva.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome