Vigile morto a Palazzolo, aperta inchiesta per istigazione al suicidio

1
Polizia locale, foto generica

La procura della Repubblica di Brescia ha aperto un fascicolo d’inchiesta per istigazione al per chiarire la morte dell’agente della Polizia locale di Palazzolo sull’Oglio, che si è tolto la vita con la pistola d’ordinanza nell’auto di servizio.

L’inchiesta mira infatti a comprendere quanto possa avere influito sulla terribile decisione dell’agente la campagna diffamatoria alimentata sui social network dopo che la vittima aveva parcheggiato l’auto di servizio su uno stallo riservato ai disabili ma senza l’idoneo contrassegno.

Il 44enne aveva poi inviato una lettera all’Associazione nazionale mutilati e invalidi civili di Bergamo, scusandosi e pure “automultandosi”.

I funerali dell’agente di Polizia Locale si svolgeranno oggi a Ciriè in di Torino, mentre a Palazzolo è stato dichiarato il lutto cittadino.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome