Serbatoio a rischio esplosione, Volkswagen richiama Tiguan e Touran – ECCO I MODELLI ESATTI

Due dei modelli più popolari di Volkswagen, sono stati segnalati per un seria “allerta” dal Rapex – Rapid Alert System for non-food dangerous products

0
Volkswagen Tiguan, foto da Wikipedia

Due dei modelli più popolari di Volkswagen, sono stati segnalati per un seria “allerta” dal Rapex – Rapid Alert System for non-food dangerous products, un organismo dell’unione europea impegnato nella vigilanza sul corretto funzionamento di tutti i prodotti in vendita nell’unione europea.

VOLSKWAGEN, I MODELLI RICHIAMATI

L’avviso con “Livello di rischio serio” è inserito dalla Germania nel bollettino del 7 febbraio 2020. Il richiamo che sta per essere attuato dalla casa tedesca riguarda le Tiguan e Touran prodotte dal  10/10/2019 al 11/10/2019 e riguardano i modelli con numero di omologazione: e1 * 2001/116 * 0450 *; e1 * 2001/116 * 0211 *, Tipo: 5N, 1T. Non è chiaro se siano state vendute anche in Italia.

La segnalazione “A12 / 00140/20”, nel bollettino Rapex pubblicato oggi si riferisce a un difetto della Parete del serbatoio del carburante che non è sufficientemente spessa. “Di conseguenza – riferisce in una nota l’associazione Sportello dei diritti – in caso di incidente potrebbe rompersi e perdere carburante aumentando il rischio di incendio o esplosione.”

Il bollettino Rapex, spiega la nota, conclude quindi che ”non si possono escludere condizioni di guida non sicure”. “Pur non essendoci stati incidenti – segnala Giovanni D’Agata presidente dello Sportello – è consigliabile che i proprietari di queste auto prestino la massima attenzione e che si rivolgano subito alle autofficine autorizzate o ai Concessionari Volkswagen Italia nel caso in cui la propria autovettura corrisponda al modello in questione”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome