🔴 Tumori, al Civile in arrivo un innovativo strumento da 7 milioni di euro

Il nuovo strumento si aggiungerà alle due nuove apparecchiature arrivate a fine 2019 all'Istituto del Radio, guidato dal primario Stefano Maria Magrini

2
Ospedale Civile
Ospedale Civile

Manca solo il via libera della Regione. Ma il sì dovrebbe essere quasi scontato. Poi l’ospedale Civile di Brescia – già all’avanguardia su molti fronti – avrà un nuovo, importante, strumento per la diagosi: l’acceleratore lineare con risonanza magnetica incorporata.

L’innovativo strumento elettromedicale combina in un unico sistema radioterapico un acceleratore lineare all’avanguardia con una risonanza magnetica e consente di monitorare in tempo reale il risultato della radioterapia, modificando il piano di trattamento del tumore in funzione delle immagini acquisite dalla risonanza e concentendo una maggiore precisione nel dosaggio della radioterapia.

L’apparecchiatura – presente oggi soltanto in Veneto – ha un costo molto elevato: 6-7 milioni di euro per il solo acquisto (a carico del Civile). A cui si aggiungono le spese per il mantenimento, un capitolo a cui saranno anche destinati i proventi del prossimo concerto di San Valentino dell’associazione Amici Istituto del Radio Olindo Alberti

Il nuovo strumento si aggiungerà alle due nuove apparecchiature arrivate a fine 2019 all’Istituto del Radio, guidato dal primario Stefano Maria Magrini: quella per tomoterapia elicoidale e la Cyberknife, un sistema di radioterapia/radiochirurgia a braccio robotico.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome