Francesco Canzonieri: un nuovo protagonista del Corporate ed Investiment Banking

Francesco Canzonieri, a dispetto della sua giovane età, è ritenuto da molti come una delle colonne portanti del Corporate ed Investiment Bankinf europeo

0
Francesco Canzonieri, foto da ufficio stampa

Francesco Canzonieri, a dispetto della sua giovane età, è ritenuto da molti come una delle colonne portanti del Corporate ed Investiment Bankinf europeo e internazionale. Grazie al suo operato, ha ottenuto rispetto e stima da parte di colleghi e competitor. Vediamo i punti salienti della sua carriera.

Una carriera ricca di successi, che ha portato Francesco Canzonieri a diventare Global Co-Head of CIB e Country Head per l’Italia di Mediobanca. Carriera che è stata definita impetuosa, senza freni. Dopo la Laurea in Economia e Finanza presso la Bocconi, ha scelto l’Inghilterra per apprendere e migliorare quello appreso durante le ore di lezione in Università.

Londra è una città in grado di offrire le migliori opportunità di lavoro. Opportunità, che sono offerte solo a chi realmente è in grado di dimostrare il proprio valore. Proprio questa città, ha visto aprire le porte della Goldman Sachs a Francesco Canzonieri. Fin dai primi giorni le sfide e le problematiche sono state affrontate dal giovane Canzonieri con caparbia e maestria, riuscendo a districarsi nel migliore dei modi e portando a conclusione tutte le operazioni in cui lo si vedeva coinvolto. Le notti passate ad analizzare numeri e documenti, hanno portato a questa banca d’affari una serie di ottimi profitti; cosa che non è passata di sicuro inosservata.

Durante la permanenza in Goldman Sachs, Canzonieri ha la possibilità di incontrare Massimo Tononi. Un incontro che sancirà un rapporto di stima che ancora esiste tutt’ora. A pochi mesi da questo incontro, la parabola professionale del giovane italiano prende una nuova decisione e lo vede entrare in Barclays e raggiungere la posizione di Head of FIG Italy, SEE, CEE & Russia in poco tempo. I dieci anni di permanenza presso Barclays, hanno permesso a questo giovane banchiere d’affari ad accrescere le sue conoscenze e a concludere una serie di deal più che apprezzati anche nei piani più alti della società.

L’entrata di Francesco Canzonieri in Mediobanca

Alberto Nagel, CEO di Mediobanca, durante le fasi di trasformazione dell’istituto di credito ha formato una squadra di figure altamente preparate a lavorare a progetti non propriamente alla portata di tutti. Piazzetta Cuccia è un luogo che in Italia può incutere timore e reverenza allo stesso momento, ma Francesco Canzonieri non si è fatto scappare la possibilità di entrare a far parte della squadra di collaboratori del CEO di Mediobanca.

Tra le prime operazioni in cui si può vedere all’opera Canzonieri, non si può non menzionare il consolidamento bancario che vede come protagoniste BPM e Banco Popolare. Anche i clienti di Mediobanca meno sicuri della sua figura, si sono ricreduti dopo il suo operato in questa non semplice operazione.

Canzonieri è una persona riservata, che preferisce mantenere uno stretto riserbo sulle operazioni che segue e sulle persone che vi sono coinvolte. Proprio questa sua caratteristica, ha lasciato molte persone di stucco quando nell’aprile del 2018 Carlo Messima (CEO di Intesa Sanpaolo), lo ha pubblicamente ringraziato durante una conferenza stampa. Le sue parole: “non saremmo stati nella condizione di stabilire una relazione di business e anche personale con Intrum se non attraverso l’azione svolta da Francesco Canzonieri” hanno tolto ogni possibile riserva sulle doti di questo banker dalle comprovate abilità.

Nel 2019, buona parte delle più importanti operazioni di M&A italiane vedono Mediobanca e il team di Francesco Canzonieri come principali attori. Con un controvalore di oltre 13 miliardi di valore, l’anno che si è chiuso da poco rappresenta un incredibile successo per tutti. Gli obbiettivi per il 2020 è plausibile che saranno ancora più avvincenti per questo giovane dal ridente futuro, che ha scelto di fondere la propria esperienza con uno degli Istituti migliori d’Italia e di tutta Europa.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome