Un milione di euro di farmaci rubati: borsa lasciata sul treno incastra i ladri

Nella casa di un marocchino i militari hanno trovato diverse confezioni dei farmaci, anche se non correttamente conservati. Le medicine dovranno essere distrutte

0
Farmaci, foto generica da Pixabay

Due persone, un italiano residente nel Napoletano e un egiziano di Crema, sono stati arrestati con l’accusa di essere gli autori del furto di farmaci – da un milione e 300mila euro – avvenuto lo scorso maggio all’ospedale San Luigi di Orbassano di Torino.

Le indagini hanno conosciuto una svolta importante quando su un treno, all’altezza della Stazione di Treviglio, era stato trovato un borsone abbandonato contenente parte della refurtiva. I carabinieri, incrociando gli elementi a loro disposizione, avevano denunciato a gennaio due persone e nei giorni scorsi hanno chiuso il cerchio verso i due presunti complici.

Nella casa del marocchino, in particolare, i militari hanno trovato diverse confezioni dei farmaci rubati, anche se non correttamente conservati e dunque pericolosi per la salute. Le medicine sono state restituite all’ospedale, ma ora dovranno essere distrutte.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome