36enne nei guai per riciclaggio: nascondeva escavatori e attrezzi rubati

Nella struttura erano inoltre custoditi una betoniera, un rimorchio, altri due escavatori e altre macchine da lavoro, già privati dei codici identificativi

0
escavatore, Pixabay
escavatore, Pixabay

Un 36enne bresciano è finito nei guai con l’accusa di riciclaggio dopo che i carabinieri di Castiglione delle Stiviere lo hanno trovato in possesso di attrezzi e mezzi da lavoro rubati.

I militari seguendo l’uomo avevano infatti rinvenuto il materiale sottratto ai legittimi proprietari: tutto era nascosto all’interno di un capannone. Almeno 250 mila euro il valore del bottino, tra cui un mini escavatore e una mini pala, un gruppo elettrogeno e altri strumenti.

Nella struttura erano inoltre custoditi una betoniera, un rimorchio, altri due escavatori e altre macchine da lavoro, già privati dei codici identificativi.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome