Capriolo scuoiato appeso al cancello di casa: è una minaccia?

I resti di una femmina di capriolo - testa e pelle - sono stati appesi al cancello di casa di Otelli

0

Una macabra e non molto velata minaccia è stata indirizzata a Claudio Otelli, presidente del comprensorio di caccia C4, quello che coincide con la bassa Valle Camonica.

I resti di una femmina di capriolo – testa e pelle – sono infatti stati appesi al suo cancello di .

A fare la terribile scoperta è stato lo stesso Otelli che ha subito contattato i carabinieri di Artogne che ora stanno vagliando le immagini della videosorveglianza della zona con lo scopo di individuare gli autori del gesto.

Al momento non si esclude che il trofeo stato posizionato davanti alla casa di Otelli da un bracconiere: il comprensorio è infatti da tempo impegnato nella lotta al bracconaggio.

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome