🔴 Coronavirus: in Valcamonica annullata la metà le settimane bianche dall’estero

Polacchi, cechi, belgi, inglesi, tedeschi, russi e provenienti da altri paesi starebbero annullando i loro viaggi per paura del Coronavirus

0
Sport e montagna, sciatore, foto generica da Pixabay

Gli effetti del Coronavirus, per il momento, si sentono più sul versante economico che su quello sanitario. E uno dei settori più penalizzati è senza dubbio quello del . Nelle scorse ore, infatti, Gb Merigo aveva parlato di danni per circa 15 milioni di euro per le agenzie di viaggio a causa del blocco delle gite scolastiche. A questi numeri si aggiungono quelli dei ristoranti e degli hotel, sempre più vuoti, e in Valcamonica la situazione appare particolarmente critica.

Secondo quanto dichiarato a Bresciaoggi dal presidente dell’associazione albergatori Alessandro Guerini, infatti, le disdette dall’estero per le settimane bianche nel comprensorio Temù-Pontedilegno-Tonale sarebbero oggi circa al 50 per cento. Polacchi, cechi, belgi, inglesi, tedeschi, russi e provenienti da altri paesi starebbero annullando i loro viaggi per paura del Coronavirus e fino a Pasqua molti alberghi restano di restare vuoti. Le ricadute si annunciano pesanti anche sull’indotto.

Il settore attende dunque le misure straordinarie di sostegno annunciate dalla Regione.

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

INFORMAZIONI UTILI SUL CORONAVIRUS

MUSEI, CINEMA E SCUOLE CHIUSE: ECCO L’ORDINANZA

112 IN DIFFICOLTA’: NON CHIAMATE PER CHIEDERE INFORMAZIONI

CORONAVIRUS, LA REGIONE: NON PRENDETE D’ASSALTO I SUPERMERCATI

CORONAVIRUS: LE NOTIZIE VERE E FALSE SUI CASI BRESCIANI

CORONAVIRUS: CANI E GATTI NON LO TRASMETTONO ALL’UOMO

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome