Omicidio Stefania Crotti, chiesto l’ergastolo per Chiara Alessandri

Il processo è stato aggiornato al 26 marzo: in quell'occasione si attenderà la sentenza

0
Chiara Alessandri, rea confessa dell'omicidio di Stefania Crotti
Chiara Alessandri, rea confessa dell'omicidio di Stefania Crotti

Avrebbe ammesso di aver colpito la vittima, Stefania Crotti, a martellate e non, come aveva dichiarato in una precedente versione, di averla spinta per farla cadere.

Chiara Alessandri, la donna accusata di aver ucciso la 42enne di Gorlago trovata carbonizzata nelle campagne di Erbusco nel gennaio 2019, era presente ieri in udienza ed è stata interrogata dal pubblico ministero – la notizia è riportata da Bresciaoggi – che accusando la donna di volontario aggravato dalla premeditazione e con soppressione di cadavere ha chiesto la pena dell’ergastolo.

Dopo aver accertato che la vittima era morta, secondo quanto avrebbe riferito, la Alessandri avrebbe poi portato il corpo nelle campagne di Erbusco dove però è stato rinvenuto carbonizzato. L’imputata avrebbe però detto di non essere stata lei a dare fuoco al corpo della Crotti.

La difesa ha invece sostenuto che le martellate non avrebbero ucciso la vittima e che l’imputata pensava che questa fosse morta prima di appiccare l’incendio e che quindi non avesse intenzione di ucciderla con il rogo.

Il processo è stato aggiornato al 26 marzo: in quell’occasione si attenderà la sentenza.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome