Coronavirus, Italia Viva Brescia: cancellare tassa suolo pubblico per tutti

Il distaccamento bresciano del movimento politico fondato da Matteo Renzi interviene sui problemi economici causati dal Coronavirus

0
Tasse
Tasse

Con una nota inviata da Giovanni Braga Dettoni (Coordinatore di Manerbio), il distaccamento bresciano del movimento politico fondato da Matteo Renzi interviene sui danni economici causati dal e propone a sindaci e altre forze politiche – come misura parziale per contrastare i problemi – di cancellare da subito la tassa di occupazione del suolo pubblico.

Di seguito il testo integrale della lettera aperta ai responsabili delle altre forze politiche.

IL COMUNICATO STAMPA DI ITALIA VIVA

Da anni il settore del piccolo commercio e dei pubblici esercizi vivono condizioni di particolare difficoltà e sofferenza. I dati annualmente pubblicati dalle Organizzazioni Professionali sulla “mortalità” e sulla “sofferenza” di questi settori devono preoccuparci per quel fenomeno di desertificazione, anche sociale delle nostre comunità. Un fenomeno costantemente negativo provocato certamente dall’evoluzione di un’economia globale, non sempre governata ma, anche, da fenomeni straordinari che colpiscono i popoli e le nazioni, quali le epidemie, le pandemie o le catastrofi naturali.

Oggi per noi quel fenomeno ha un nome il COVID-19 (il coronavirus) che sta mettendo a dura prova la capacità di resistenza, anche solidale, degli imprenditori, delle loro famiglie e delle comunità locali.

Tutte le forze politiche quotidianamente richiamano l’esigenza di riformare il nostro modello produttivo agendo soprattutto sulle leve della semplificazione e della minore tassazione, soprattutto per quel tessuto neurale della piccola e media impresa che in Italia, con il suo 97% di capacità produttiva, rappresenta la vera ossatura del nostro modello economico produttivo.

Ma se rilevanti possono essere le azioni che i nostri partiti possono e devono affrontare nel Parlamento e nel Governo del Paese e delle Regioni, noi crediamo che importanti traguardi possano essere raggiunti anche con piccole azioni territoriali.

Azioni che al di la della quantificazione del risparmio e della effettiva semplificazione burocratica, forse limitata, determinerebbero un recupero di credibilità verso quella politica dei nostri Comuni che deve farsi vicina ai problemi della loro comunità.
Per questo vi proponiamo di “farci” promotori, tutti insieme, dimostrando che la politica sa alzarsi oltre la strumentalità della ricerca del solo consenso, della soppressione della tassa per l’occupazione del suolo pubblico per il 2020 per tutto il commercio, lo spettacolo e le attività ludico ricreative.

Una tassa che, come sapete, determina entrate limitate per i Comuni la cui soppressione, soprattutto in questo periodo, darebbe prova di attenzione verso quei gravi problemi che coinvolgono tutti i commercianti e i pubblici esercizi.

Certi che valuterete positivamente questa nostra proposta da promuovere, lo ribadiamo, come azione condivisa della politica bresciana, (sarebbe un bel segnale per tutto il Paese) rimaniamo in attesa di un Vostro gradito riscontro.

Italia Viva Brescia

 

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

INFORMAZIONI UTILI SUL CORONAVIRUS

MUSEI, CINEMA E SCUOLE CHIUSE: ECCO L’ORDINANZA

112 IN DIFFICOLTA’: NON CHIAMATE PER CHIEDERE INFORMAZIONI

CORONAVIRUS, LA REGIONE: NON PRENDETE D’ASSALTO I SUPERMERCATI

CORONAVIRUS: LE NOTIZIE VERE E FALSE SUI CASI BRESCIANI

CORONAVIRUS: I SERVIZI CON LIMITAZIONI E SENZA LIMITAZIONI AL CIVILE

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome