Montichiari, il Giardino dei Giusti preso di mira dai vandali

Alcune lapidi che ricordano personaggi della bassa, vissuti anche durante il periodo dell'olocausto, sono state sradicate e sfregiate

0
Carabinieri
Carabinieri

Nella notte tra sabato 29 febbraio e domenica 1 marzo il Giardino dei Giusti, a Montichiari, è stato preso di mira dai vandali.

Alcune lapidi che ricordano figure importanti della zona della Bassa, tra cui alcune che hanno vissuto la persecuzione nazista, sono state sradicate e sfregiate. Le lapidi di Elie Wiesel, don Serafino Ronchi e Giovanni Palatucci sono state prese a mazzate, mentre altri supporti in legno sono stati staccati.

Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri e – stando a quanto riporta Bresciaoggi – non è escluso che l’atto vandalico non sia di matrice politica, ma sia stato opera di alcuni ragazzi che avevano bevuto troppo visto che in zona sono state trovate diverse bottiglie di alcolici abbandonate.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome