🔴 Coronavirus, la zona più colpita è la Bassa: 11 casi a Orzinuovi

Per quanto riguarda il resto della Bassa i casi di positività sarebbero quattro a Leno e tre a Manerbio, oltre a quello reso noto dal sindaco di Pavone Mella

2
Coronavirus, foto generica

Brescia – sul fronte dei contagi – ha una situazione decisamente migliore delle vicine province di Bergamo e Cremona. Ma a pagare dazio al nuovo virus di origine cinese è stata soprattutto la Bassa.

I numeri del contagio e la loro distribuzione esatta sono in continuo aggiornamento. La certezza, però, è che l’area tra Brescia e Cremona (e la vicina Lodi) è quella in cui si registra il maggior numero di casi nella nostra provincia.

A Orzinuovi – secondo quanto riporta il Corriere Brescia – i casi di positivi al tampone sarebbero ben 11 (quasi un sesto del totale). Ma qui risiedeva anche una delle tre vittime bresciane del Coronavirus: un 89enne spirato nelle scorse ore. Un’altra era invece di Cigole (sempre nella Bassa, ma a 30 km di distanza).

Per quanto riguarda il resto della Bassa i casi di positività sarebbero quattro a Leno e tre a Manerbio (dall’ospedale locale sono anche passati alcuni dei primi contagiati), oltre a quello reso noto dal sindaco di Pavone Mella. In qualsiasi caso, lo ricordiamo, al momento non esiste alcun allarme e tutti i Comuni bresciani restano al di fuori della zona rossa.

++ AGGIORNAMENTO

Con una nota ufficiale il sindaco Maffoni conferma che Orzinuovi è il Comune con il maggior numero di casi nel Bresciano, rassicura i cittadini e smentisce un giornale (non noi) che aveva parlato di “focolaio” in un articolo (clicca per leggerla).

NOTIZIE IMPORTANTI SUL

+++ CORONAVIRUS I DIVIETI E LE LIMITAZIONI FINO ALL’8 MARZO

INFORMAZIONI UTILI SUL CORONAVIRUS

112 IN DIFFICOLTA’: NON CHIAMATE PER CHIEDERE INFORMAZIONI

CORONAVIRUS: LE NOTIZIE VERE E FALSE SUI CASI BRESCIANI

CORONAVIRUS: I SERVIZI CON LIMITAZIONI E SENZA LIMITAZIONI AL CIVILE

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Comments

comments

2 Commenti

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome