Tragedia nelle valli bergamasche, escursionista cade in un dirupo e muore

In rientro, l'uomo aveva avvisato i familiari, dicendo che nel giro di una mezz’ora sarebbe rincasato: il ritardo però li ha allarmati e allora deciso di chiedere aiuto

0
Soccorso alpino in azione, foto da Soccorso alpino

E’ stato ritrovato senza vita nei monti sopra l’abitato di Zogno l’escursionista disperso da mercoledì notte. È caduto in un dirupo e non è sopravvissuto. In rientro, l’uomo aveva avvisato i familiari, dicendo che nel giro di una mezz’ora sarebbe rincasato: il ritardo però li ha allarmati e allora deciso di chiedere aiuto.

Dapprima è stato accertato il luogo in cui era stato visto per l’ultima volta, mercoledì sera, e quindi si è delimitata l’area più probabile, nei pressi della frazione Cassarielli. Le operazioni sono state rese difficili dalla nebbia e dalla pioggia, che poi si è trasformata in nevischio, rendendo il terreno assai scivoloso. La ricerca è proseguita anche oggi, fino al ritrovamento dell’uomo, M.P. le iniziali, residente a Villa D’Almé (BG), avvenuto nel pomeriggio.

La località del ritrovamento si chiama Corna Rossa e si trova a circa 700 metri di quota. L’uomo è stato recuperato e portato a valle. Alle ricerche hanno partecipato i tecnici della VI Delegazione orobica del , con tecnici di soccorso in forra, due unità cinofile da ricerca in superficie e una unità molecolare, proveniente dal CNSAS Piemonte, insieme con Carabinieri, Vigili del fuoco e Protezione di Bergamo.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome